10 anni, un traguardo davvero importante quello che sta per raggiungere il ristorante Don Juan - oggi l’indirizzo che a Milano rappresenta meglio l’Argentina a tavola, luogo di ritrovo del gotha della finanza, dello sport, della politica e della moda.

Una meta davvero fondamentale dunque, che merita di essere festeggiata offrendo al proprio pubblico l’opportunità di conoscere più da vicino la cultura, la storia e la tradizione millenaria di questo popolo forte e fiero.

Da quando è nato nel maggio del 2000, Don Juan si è immediatamente imposto nel panorama della ristorazione etnica milanese per essere il primo ristorante sudamericano di alto livello. Oggi è uno dei migliori indirizzi dove poter trovare i veri sapori della cucina argentina, presentandosi in un’atmosfera accogliente dai colori caldi e dal gusto latino.

A due passi dai Navigli, Don Juan è infatti considerato il ristorante argentino per eccellenza in Italia sia dalla critica specializzata che dal pubblico.

La mostra dal titolo “I Colori dell’Argentina”, patrocinata dal Consolato Generale della Repubblica Argentina e allestita presso entrambi i ristoranti Don Juan e Don Juanito, è una raccolta di immagini suggestive catturate dall’obiettivo del fotografo argentino Duilio Piaggesi, che vive e lavora a Milano dal 1992.

L’esposizione consta di una trentina di fotografie di grandi dimensioni che, grazie alla forza espressiva delle immagini proposte, sono in grado di raccontare il fascino dell’Argentina, terra di contrasti e di passioni forti, connubio perfetto tra tradizione e modernità.

Grande protagonista è la città di Buenos Aires con le sue peculiarità e contraddizioni, dove le abitazioni, i muri delle case e l’arredo urbano sono caratterizzati da un mix di colori davvero sorprendente: dal giallo ocra al rosso sangue, dall’azzurro cielo al blu elettrico, passando per il fucsia e il verde acqua. Segue l’incredibile spettacolo della pianura argentina, la Pampa, dove la terra non ha confini e dilaga immutabile a perdita d’occhio: è il cuore dell’Argentina tradizionale, caratterizzata da immense pianure fertili con il bestiame libero di pascolare in natura e i gauchos che si spostano a cavallo.

Qui la fedeltà alle usanze e al folclore sono totali e i suoi abitanti la manifestano indossando ancora il costume tradizionale.

Molte le iniziative promosse dal ristorante a cominciare dalla proposta di particolari menu degustazione regionali, accompagnati da due esclusive etichette di rossi argentini di Mendoza imbottigliati per questa speciale ricorrenza.

Un viaggio più profondo dalla Patagonia al centro dell’Argentina, un modo per far conoscere, oltre alle sue già famose carni alla griglia, altre specialità tipiche come l’agnello con spezie delle Ande, il chipa (pane di formaggio con farina di yuca), la carbonada (spezzatino di filetto cotto dentro la zucca), l’humitas (tortino di mais cotto nelle sue foglie), le mollejas con pasta filo (animelle alla griglia con croccanti e sottili mille foglie).

Inoltre, le serate da Don Juan diventano ancor più memorabili grazie agli spettacoli a sorpresa con danze argentine e alle numerose rappresentazioni folcloristiche in programma nei prossimi mesi.

Il locale si presenta come un´elegante riproduzione di un´autentica "casa de campo", arredata e decorata con oggetti tipici della tradizione argentina come i vassoi di legno acquistati nelle fattorie delle pampas, i tamburi fatti a mano dal fornitore ufficiale della cantante Mercedes Sosa, i cesti e i ponchos saltenos.

Ma la grande peculiarità è senza dubbio la cucina, una classica “Parrilla” con griglia a vista, dove la carne argentina di Angus, selezionata e importata direttamente dai migliori allevamenti della Pampa, è da sempre la protagonista assoluta.

Alla griglia Diego Muzzi di Mendoza, con esperienze che partono da Francis Mallmann in Argentina e arrivano al Grupo Rubaiyat in Brasile, molto creativo e rispettoso della tradizione del suo paese con l´aiuto di Reginaldo Alvisi, cresciuto nell’ambiente dove la tradizione gastronomica prevale, che conosce tutti i segreti dell´Asado.

In cucina Rodrigo Rivarola di Cordoba, forte senso delle misure nel condire.

Per i dessert Adailton Mota, una vita dedicata alla preparazione di dolci della tradizione.

Giorgio Beretta e Marlene Gomes, lui un italiano di Como e lei una fotografa brasiliana, gestiscono insieme il Don Juan da maggio del 2000.

Iniziarono ad appassionarsi al settore eno-gastronomico grazie ad un catering esotico (lei) e al festival latino-americano di Assago (lui) e poi la svolta, fortemente voluta dalla profonda passione per il Sud-America che li unisce.

A questa valida squadra il compito di mantenere inalterati l’ospitalità, il calore ed i sapori della seducente cucina argentina.

Info: DON JUAN - Via Altaguardia, 2 – Milano (MM Porta Romana) - tel.: 02/58430805; email: ristdonjuan@hotmail.com ; web: www.ristorantedonjuan.com . Orari: lunedì-sabato 19,30/2 (la cucina chiude a mezzanotte); domenica giorno di chiusura

Don Juan: i colori dell’Argentina

 Versione stampabile




Torna