La7 : i successi ed il nuovo palinsesto

12/07/2019

Mercoledì 10 luglio, a Milano, in un noto albergo del centro, Urbano Cairo ha presentato le novità della rete La7 e, quindi il palinsesto 2019/2020.

All’inizio Urbano Cairo ha sottolineato che il bilancio è più che positivo: solo sei anni fa quando sono arrivato io, la Rete perdeva 100 milioni l’anno, oggi chiude con un piccolo utile di 400mila euro.

Dal 16 settembre 2018 al 15 giugno 2019 la Rete La7 ha raccolto il 3.9% di share nella giornata, pari a un +6% rispetto al periodo omologo della stagione precedente.

Nel solo mese di maggio - ha precisato Cairo - con il 3.97% di share nelle 24 ore La7 è arrivata a essere la sesta Rete assoluta davanti a Retequattro, così come in precedenza nei mesi di ottobre e febbraio.

Passando, poi, alla presentazione dei palinsesti della stagione 2019-2020 della Tv di Cairo Communication, diretta da Andrea Salerno, Urbano Cairo ha confermato che, da settembre, andranno ancora in onda i programmi di successo: Otto e mezzo con Lilli Gruber (nello scorso anno sempre vincente su tutti i competitor, in particolare su Stasera Italia in onda su Retequattro: 189 confronti vinti su 190), Piazzapulita di Corrado Formigli, che ha rinnovato per altri quattro anni, diMartedì con Giovanni Floris (sempre vittorioso nella la sfida contro #Cartabianca di Rai3: 35 confronti vinti su 36), Non è l'Arena con Massimo Giletti, con contratto biennale che prevede anche prime serate, Propaganda Live di Diego Bianchi (Zoro), che, con ,il suo gruppo, continuerà ad informare e a divertire in maniera sempre originale e innovativa.

Confermati il Tg diretto da Enrico Mentana e gli approfondimenti di ‘Bersaglio mobile’ con le imperdibili “Maratone” per seguire in diretta la cronaca degli eventi principali di politica italiana e internazionale.

Torneranno gli appuntamenti del mattino: Omnibus con Alessandra Sardoni e Gaia Tortora, Coffee Break con Andrea Pancani, L’Aria che tira di Myrta Merlino ,che, anche nella prossima stagione, tornerà con nuovi speciali in prime time. Al pomeriggio ripartirà anche Tagadà di Tiziana Panella che, rafforzandosi nella durata, allungherà fino alle 17.00. Il mercoledì andrà in onda Andrea Purgatori con il suo Atlantide - Storie di Uomini e di Mondi, dedicato alla divulgazione storica e culturale legata all’attualità, che, dalla primavera, si alternerà con Eden un pianeta da salvare, un nuovo format in prime time affidato a Licia Colò.

Grande novità della stagione, sarà l’arrivo di un’eccezionale prima tv in chiaro: Chernobyl, miniserie di successo internazionale targata HBO che, in 5 episodi, racconta il devastante disastro che si verificò nell’Ucraina sovietica il 26 aprile 1986, rivelando le vicende degli eroi che hanno affrontato il dramma a costo della loro vita.

La7 offrirà, in anteprima assoluta, presentato da Enrico Mentana, una grande produzione internazionale: il docufilm Our Godfather: la storia di Tommaso Buscetta e la testimonianza della sua famiglia, che rompe il suo silenzio dopo 30 anni di latitanza.

Cairo ha anche annunciato che Milena Gabanelli era stata corteggiata, ma ha rifiutato qualsiasi proposta perché non vuole tornare in tv.