#PASTA2050: 130 ricette del futuro al centro del World Pasta Day 2019

19/10/2019

In occasione del World Pasta Day 2019 (25 ottobre), manifestazione ideata e curata da Unione Italiana Food (già AIDEPI) e International Pasta Organisation (IPO), i pastai italiani di Unione Italiana Food celebrano l’Italian way of pasta con la kermesse internazionale “Al Dente”, in corso da ieri, venerdì 18, a sabato 25 ottobre.

La pasta è il vero piatto tipico italiano, sazia ed è simbolo della buona e sana Dieta Mediterranea.

Secondo la ricerca “Il futuro della pasta”, commissionata da Unione Italiana Food (già AIDEPI) a Eumetra, per gli italiani la pasta è il vero piatto tipico italiano, sazia ed è simbolo della buona e sana dieta mediterranea. 9 italiani su 10 la consumano regolarmente e 1 su 3 la mangia tutti i giorni. Il 10% degli italiani sperimenta quella integrale, al farro, al kamut, con farine di legumi, ma la pasta “gialla” continua a vincere alla prova del gusto e della preparazione.

Tendiamo a immaginare la pasta come un prodotto immutabile, in realtà questo piatto ha accompagnato nel tempo il cambiamento dei nostri stili di vita - spiega Riccardo Felicetti, presidente dei pastai di Unione Italiana Food. - Se pensiamo a come mangiavamo la pasta 30 o 60 anni fa ci rendiamo conto di quanto siano cambiate ricette, occasioni di consumo, formati e porzioni. La fortuna della pasta nel mondo è dovuta proprio a come riesce a intercettare tendenze alimentari, culturali e sociali. Allo stesso tempo, si è evoluto anche il suo processo produttivo, con una crescente attenzione all’impatto ambientale e ai trend salutistici. Per questo abbiamo cercato di tracciare il futuro di questo alimento da qui al 2050, chiedendo a chef e appassionati di interpretarlo.

Da un momento di confronto di un panel interdisciplinare di esperti sul futuro della pasta nel contesto dell’evoluzione dell’alimentazione globale, Unione Italiana Food ha identificato 6 tendenze che caratterizzeranno il consumo di pasta nei prossimi decenni: Io Mangio Classico (La pasta al pomodoro, portabandiera della dieta mediterranea nel mondo), Io Mangio Etico (pasta, verdure e sostenibilità), Io Mangio Globale (Pasta fusion, un mondo di contaminazioni), Io Mangio Diverso (Pasta con ingredienti tutti da scoprire), Io Mangio Semplice (La pasta sempre più essenziale e salutare), Io Mangio Consapevole (La sfida della corretta informazione). Le tendenze sono state la mappa che gli chef hanno preso come riferimento per interpretare ai fornelli il tema #pasta2050.

La Giornata della Pasta 2019, inoltre, regala ai pasta lovers di tutto il mondo un appuntamento imperdibile: la kermesse “Al Dente - The Italian way of Pasta” offre l’occasione di sperimentare per una settimana (dal 18 al 25 ottobre) gusti e consistenze della pasta del futuro. 130 ristoranti in Italia e nel mondo, infatti, propongono in menù un piatto di pasta ispirato al tema #pasta2050, esplorando le 6 principali tendenze che caratterizzeranno il consumo di questo alimento nei prossimi 30 anni.

Gli appassionati che desiderano sperimentare l’interpretazione d’autore del piatto possono consultare la lista dei ristoranti che aderiscono all’iniziativa sulla piattaforma digitale http://aldente.worldpastaday.org, che fin dal nome racconta la passione italiana per la cottura perfetta.

Con l’hastag #pasta2050 il 25 ottobre, un social pasta party abbraccerà i 5 continenti in una spaghettata virtuale.