Il progetto europeo Enjoy European Quality Food

07/10/2019

Giovedì 3 ottobre, a Milano, presso gli spazi della Scuola della Cucina Italiana, è stato presentato il progetto europeo Enjoy European Quality Food (EEQF), co-finanziato dall’Unione Europea, che ha lo scopo di valorizzare i prodotti enologici ed agroalimentari d’eccellenza la cui qualità è garantita da certificazioni come la Denominazione di Origine Protetta (DOP), la Denominazione di Origine Controllata e Garantita (DOCG), la Indicazione Geografica Protetta (IGP) e la Specialità Tradizionale Garantita (STG).

Obiettivo generale del progetto - ha commentato Libero Giovanni Stradiotti, Presidente del Consorzio Tutela Provolone Valpadana - è aumentare la conoscenza dei prodotti enogastronomici di qualità, con forte connotazione di tipicità culturale e territoriale, in modo tale che la maggiore consapevolezza del consumatore europeo riguardo alla sicurezza alimentare, alle tematiche ambientali e alle tipicità organolettiche degli alimenti considerati, rappresenti una leva motivazionale all’acquisto, superiore al basso prezzo del prodotto, favorendone la diffusione su tutti i mercati dei paesi target.

Il progetto Enjoy European Quality Food, di durata triennale, coinvolge sei prodotti italiani e cinque Paesi Europei.

I prodotti italiani - il vino, l’olio, e i formaggi - sono rappresentati dall’’Asti DOCG, dal Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG, dal Vino Nobile di Montepulciano DOCG, dal Provolone Valpadana DOP, dall’Olio Extravergine d’Oliva Toscano IGP e dalla Mozzarella STG.

Il progetto coinvolge cinque Paesi europei: Italia, Germania, Regno Unito, Spagna e Polonia.

Durante i prossimi tre anni, dunque, saranno organizzati eventi per avvicinare enti e consumatori al mondo dell’enogastronomia italiana ed europea. Il progetto prevede una diversificazione delle attività proposte sulla base di obiettivi specifici per i singoli mercati target. Italia e Spagna, che sono fra i paesi con il maggior numero di denominazioni registrate a livello europeo, ad esempio, partono da un grado di conoscenza del settore da parte dei consumatori ben più alto rispetto agli altri paesi, elemento su cui, invece, si concentreranno i lavori in Germania, Regno Unito e Polonia.

Alla conferenza stampa sono intervenuti, oltre a Libero Giovanni Stradiotti, Presidente Consorzio Tutela Provolone Valpadana, anche Giovanni Marzagalli, Vice Presidente Senior Consorzio per la Tutela Dell’Asti DOCG; Andrea Rossi, Presidente del Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano; Giuseppe Collatuzzo, Vice Presidente del Consorzio di Tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Docg; Gianluca Cavicchioli, Direttore Unione Provinciale Agricoltori Siena; Lorenzo Brugnera, Presidente Latteria Soligo.

Info: www.eeqf.eu