Salento mon amour: il Salento emoziona anche a Parigi

05/10/2019

A Parigi, per il terzo anno consecutivo, nel ristorante Epifani, Carmen Mancarella, direttore della rivista di turismo e cultura del Mediterraneo “Spiagge” ha organizzato l’evento Salento mon amour a Paris, al quale hanno partecipato tanti imprenditori salentini del turismo e dell’enogastronomia, guidata dall’assessore al turismo delComune di Salve, Francesco De Giorgi.

L’evento è stato organizzato in partenariato con il Comune di Salve (www.comune.salve.le.it), Pro Loco di Salve (www.prolocosalve.it), con la catena alberghiera CDSHotels (www.cdshotels.it), il residence Oasi Salento (www.oasivacanze.it) Escursioni Nemo (www.escursioninemo.it), l’Agenzia immobiliare Grimaldi (www.grimaldiservice.net) Villa Torricella (villatorricella@gmail.com), gli appartamenti Casa Vacanze Petrachi (www.casavacanzepetrachi.it) e il B&B Tenuta Calitre (www.tenutacalitre.com).

Hanno preso la parola l’assessore al turismo del Comune di Salve, Francesco De Giorgi, Rita Carissimo Lupo, titolare della Masseria didattica Villa Buontempo che ha presentato l’olio extravergine di oliva e al contempo ha portato il proprio saluto alle Inner Wheel di Parigi e Giovanni Grimaldi, titolare dell’omonima agenzia immobiliare nel Salento. Gli interventi sono stati tradotti in francese da Sylvie delle Rose, mentre la giornalista Carmen Mancarella ha moderato il dibattito.

Con l’aiuto di foto e video i relatori hanno emozionato i giornalisti francesi.

Salve, Ruggiano e le sue marine sono selvaggiamente belle. - dice l’assessore al turismo del Comune di Salve, Francesco De Giorgi - Siamo fortunati a vivere nel nostro territorio, dove potete venire in vacanza tutto l’anno, non solo in estate, per godere di un mare limpido e cristallino che bagna spiagge dalla sabbia dorata, ma anche in primavera, autunno e inverno per godere di lunghe passeggiate, immersi nella natura, apprezzare le testimonianze archeologiche e i beni culturali e soprattutto gustare la buona cucina. I ritmi della vita quotidiana sono lenti e molto rilassanti. La gente è accogliente e simpatica. Nei nostri paesini ci si conosce tutti e c’è tanto calore umano soprattutto nell’accogliere chi viene da lontano.

A rappresentare l’olio extravergine di oliva è stata Villa Buontempo, a Parigi per il secondo anno consecutivo: Villa Buontempo - dice Rita Carissimo Lupo, titolare dell’azienda assieme alle figlie e al marito, Alcibiade - è un’antica villa di campagna, circondata da 10mila ulivi secolari e da boschi. Produciamo un ottimo olio extravergine di oliva utilizzando la tecnica della spremitura meccanica e a freddo per mantenere intatte le proprietà organolettiche dell’olio, che fa tanto bene alla salute e che è stato consigliato anche per l’alimentazione dei bambini.

I giornalisti di Parigi sono stati coinvolti in una degustazione professionale dell’olio extravergine di oliva, molto apprezzata.

Noi ospitiamo i nostri amici in una villetta indipendente di campagna a 700 metri dalla spiaggia della Pescoluse. - esordisce Giovanni Grimaldi dell’omonima agenzia - Ma se intendete acquistare casa nel Salento, abbiamo tantissime proposte adatte a tutti i gusti e a tutte le tasche.

Durante la conferenza stampa la giornalista Carmen Mancarella ha presentato un viaggio ideale nel Salento, parlando del territorio, del suo splendido mare e delle sue città d’arte, ma anche delle tante aziende di eccellenza che offrono ospitalità sempre più autentica e raffinata.

Nel corso dell’evento sono stati molto apprezzati i grandi Ambasciatori del territorio: i vini di negroamaro Cantalupi dei Conti Zecca (www.contizecca.it), l’olio extravergine di oliva della masseria didattica Villa Buontempo (www.villabuontempo.it), i formaggi di Masseria Cinquesanti (www.masseriacinquesanti.com), di cui è stata molto apprezzata la marzotica abbinata alla Gelotta, la ricotta al gusto di frutta, inventata da Masseria Cinquesanti, il Friscous, l’incrocio tra frisella, il pane tipico salentino e il cous cous, definito tra i cinque super food al mondo per le sue qualità anti-ossidanti e anti cancerogene (www.petramare.it), e i tipici dolcetti salentini di pasta di mandorla, firmati dalla pasticceria Eros Bar di Galatina, che ha da poco brevettato, il tipicciotto, il pasticciotto delle origini, preparato con farine macinate con macine di pietra e usate sin dal ‘700 nel Salento (erosbar@libero.it) FB Eros Bar).

Info: www.mediterraneantourism.it