Andrea Guglielmino: Colpo Di Scena

25/06/2019

Edito da MdS Editori abbiamo avuto la possibilità di leggere Colpo Di Scena di Andrea Guglielmino, che si definisce non scrittore ma "scrivente", che spazia dalla saggistica alla narrativa, dal giornalismo alla critica cinematografica passando per le vignette umoristiche, l’illustrazione per l’infanzia, la letteratura ‘breve’ e le sceneggiature per fumetti.

Una storia che s'interseca e fa da cornice ad una serie di racconti, uniti non da un genere specifico, ma dall'esigenza stessa di raccontare.

Un padre e un figlio, che non sono più in grado di comunicare. Due mondi distanti. Ruoli che si invertono, si fondono e si confondono, nella sospensione di un limbo in cui cercare insieme una via d'uscita.

Il figlio è uno scrittore di successo, il padre un nerd appassionato di cinema, fumetti e letteratura pop che ha scelto - o la vita ha scelto per lui - una posizione passiva verso il racconto.

Il padre, infatti, fa il critico cinematografico: osserva senza agire, giudica senza creare.

Ma, ora, il padre, pur di riconquistare il dialogo con il figlio, scende in campo in prima persona, rivelando una serie di storie da lui scritte e mai pubblicate, che diventano l'occasione per parlare al figlio di sé, della sua vita, delle occasioni prese e di quelle mancate, di episodi divertenti o drammatici, nella terribile e sublime alternanza di mimico, comico e tragico che ogni umana evoluzione attraversa, facendo della nostra esistenza un percorso narrativo dove, al contrario che al cinema, non esistono trama né artificiosi colpi di scena.

La narrazione cinematografica si sposa alla perfezione con le parole del libro. - scrive Andrea Cavaletto nella prefazione al volume - Il cinema, dunque, ricorrente e presente come un amico inseparabile, un fratello maggiore, a volte come un genitore amorevole che consiglia e si preoccupa. - conclude Cavalletto - È il cinema il vero protagonista di questi racconti così diversi e apparentemente scollegati tra loro, un cinema che, attraverso la narrazione, ci salva.

Andrea Guglielmino, laureato in Filosofia con indirizzo antropologico e storico-religioso, ha già pubblicato Cannibali a confronto - L’uomo è ciò che mangia (Memori 2007) e Antropocinema - La saga dell’uomo attraverso i film di genere (Golem Libri 2015), vincitore del premio Domenico Meccoli ScriverediCinema 2015 e seguito, nel 2018, dallo spin-off Star Wars - Il mito dai mille volti. Lavora come vice Capo Servizio presso la redazione del portale di notizie cinematografiche CinecittàNews, daily ufficiale di Istituto Luce Cinecittà, e come redattore esperto presso la rivista 8 ½ - Numeri, visioni e prospettive del cinema italiano. Come fumettista Andrea Guglielmino collabora regolarmente con le case editrici Bugs Comics e Noise Press. Nel 2014 ha illustrato il libro per bambini Mastro Tasso e il suo cappello. Dirige il sito di vignette umoristiche www.vendicazzariuniti.com e nel 2017 ha pubblicato il libro di aforismi 2.0 Chi si accontenta, Goldrake! per Edizioni Progetto Cultura.