Pizzottella: la pizza in teglia romana arriva a Milano

08/10/2018

Lo scorso 25 settembre 2018, a Milano, in via Muratori, è stato inaugurato un nuovo locale, Pizzottella: in esso i milanesi possono gustare l’autentica pizza in teglia romana, croccante ed alveolata, preparata secondo l’originale ricetta capitolina.

La pizza in teglia romana è stata portata a Milano da David Ranucci, oste romano, già noto nel capoluogo lombardo per i suoi locali “Giulio Pane e Ojo”, “Casa Tua” e “Abbottega”, e da Jacopo Mercuro, giovane e promettente pizzaiolo romano che ha già saputo farsi apprezzare nell’esperienza di "Mani in Pasta" e “180 grammi”.

Ogni giorno da Pizzottella è possibile scegliere fra le 14 differenti Pizzottelle, scritte sulla lavagna, che cambiano seguendo la stagionalità degli ingredienti. I clienti potranno trovare “le romane”, ispirate alle ricette classiche della cucina romana (la carbonara con guanciale, crema d’uovo, pepe e pecorino, la cacio e pepe, la gricia, la celebre amatriciana con salsa di pomodoro, guanciale, pecorino e pepe o la golosa doppia mortazza, una Pizzottella doppio strato farcita di saporita mortadella), “le stagionali”, una ventina di ricette che cambieranno seguendo appunto l’alternarsi delle stagioni (la cipolla e friggitelli, la alici e stracciatella, la Pizza dell’Oste con mozzarella di bufala, cicoria ripassata e porchetta o la Mani in pasta, l’originale Pizzottella firmata da Jacopo Mercuro, una doppio strato farcita con prosciutto cotto alla brace, misticanza, stracciatella di burrata e pepe di Sichuan).

Tutti gli ingredienti utilizzati da Pizzottella raccontano il territorio laziale.

L’impasto è di farina di grano tenero 0 con una forza (indicata dal valore W) non troppo elevata, rinfrescata il giorno dopo con un 20% di farina di farro. Una tecnica che, unita alla lenta cottura in forno elettrico Moretti, conferisce alla Pizzottella l’effetto “scrocchiarello” che la contraddistingue.

Il prezzo è più che accessibile: ogni trancio costa, infatti, 3,90 o 4,90 euro, a seconda degli ingredienti. Il cliente sceglie direttamente al banco la sua Pizzottella e, dopo aver ricevuto un numero in cassa, può accomodarsi al tavolo dove in pochi minuti vien servito dallo staff. Sul tavolo il cliente non trova i classici piatti, ma una speciale teglia che può contenere fino a tre tranci di Pizzottella.

Per quanto riguarda le proposte beverage: oltre alle birre, ci sono anche le bevande dell’azienda PNeri (Arancissima, Limonissimo, Spumissima, Gassosissima, Chinottissimo) e l’acqua di Nepi, dalla leggera effervescenza che si sposa perfettamente alla Pizzottella.