Si è svolta martedì 1 maggio, in occasione dell’ anniversario della Festa del Lavoro, presso l’Auditorium della Mole Vanvitelliana di Ancona, presieduta dal Prefetto di Ancona, Antonio d’Acunto, la consegna delle "Stelle al Merito del Lavoro” a trentotto lavoratori marchigiani insigniti dal Capo dello Stato.

Tra i neo Maestri del Lavoro che hanno ricevuto l’importante riconoscimento, gli "storici" dipendenti di Bros Manifatture: Antonella Romanelli Responsabile Amministrativa con 36 anni di servizio, Grazia Pecci Responsabile ordini e spedizioni per i brand Rosato e Pianegonda con 36 anni di servizio, Luciano Scriboni Artigiano esperto nella realizzazione di cinturini in pelle personalizzati di alta qualità con 33 anni di servizio.

L'ambizioso titolo è stato conferito per la passione e la serietà dimostrata da ciascuno nello svolgimento della propria mansione.

Un momento significativo che ha molto gratificato i tre colleghi, fieri di aver ricevuto tale merito.

Una cerimonia ricca di emozioni cui ha preso parte il Presidente di Bros Lanfranco Beleggia (a sua volta Cavaliere del Lavoro e Commendatore) orgoglioso di avere al fianco persone di fiducia e collaboratori fedeli che da tanti anni contribuiscono con dedizione alla crescita della sua azienda.

Alla consegna hanno preso parte gli onorevoli Martina Parisse e Maurizio Cattoi, il Prefetto della provincia di Ascoli Piceno, i Viceprefetti Vicari di Macerata e di Fermo, il Presidente dell’Assemblea Legislativa delle Marche, il Sindaco di Ancona e di numerosi comuni della Regione, il Capo dell’Ispettorato Territoriale del lavoro di Ancona, il Console regionale della “Federazione Maestri del Lavoro d’Italia”, i vertici delle Forze di Polizia e numerose altre Autorità. Erano inoltre presenti i titolari delle Aziende e delle realtà lavorative cui appartengono gli insigniti.

 Versione stampabile




Torna