Lo scorso 7 settembre 2017, a Palazzo Lombardia, a Milano, Alberto Cavalli della Regione Lombardia, Paolo Simoni, Presidente di Falcon Events e Abdulrahman Abdulla Ahmed Bin Jumah Al Teneiji, Vice Presidente di Falcon Events LLC, hanno presentato la proposta turistica, culturale e sportiva di Falcon Cup, per sviluppare il turismo nell’Emirato di Ras Al Khaimah attraverso corse d’auto d’epoca e tornei di Golf, che si svolgeranno in quel paese e in Italia.

Come ha sottolineato l’Emiro di Ras Al Khaimah, Saud bin Saqr al-Qasimi, è attraverso la conoscenza e la collaborazione reciproche, che si può costruire un mondo migliore. Manifestazioni come queste offrono l’occasione di scoprire angoli di mondo ancora poco noti, ma dalle enormi potenzialità, così com’è il nostro Paese.

Ras Al Khaimah è uno dei sette emirati che compongono gli Emirati Arabi Uniti. è un piccolo paradiso affacciato sul Golfo Persico, vicino all'emirato di Umm al-Qaywayn, una meta preziosa per tutti gli amanti della vita balneare: offre spiagge incontaminate, dune di sabbia e deliziosi fondali marini, cui si alternano, però, lussureggianti pianure verdi ed alte montagne. Il turismo di massa non è ancora arrivato nell’Emirato di Ras Al Khaimah, che conserva, così, ancora la sua autenticità, tutta da scoprire, accolti dalla calorosa ospitalità araba. L’emirato rappresenta una destinazione di lusso con i suoi prestigiosi alberghi in grado di dare accoglienza ai visitatori desiderosi di familiarizzare con una nuova realtà tra attività all’aria aperta come kayaking, campi da golf, pesca e parasailing, agevolati dal suo clima temperato, mitigato dalla presenza delle montagne che caratterizzano il paesaggio. Per chi preferisce il lato culturale, Julfar, Majan o Al Seer, nomi con cui era conosciuta un tempo, ha alla spalle un ricco patrimonio risalente a 5.000 anni fa. Questo importante polo commerciale, da sempre conteso grazie alla sua privilegiata posizione, che lo vedeva come un importante crocevia marittimo, preso di mira da innumerevoli popolazioni quali islamici, portoghesi, olandesi e britannici, conserva i segni di questo passaggio.In questo Emirato si possono visitare siti storici, fortezze e villaggi abbandonati e musei come il monumentale National Museum of Ras Al Khaimah, costruito a metà del XVIII secolo durante l'invasione dei Persiani: in esso si possono ammirare ornamenti antichi scoperti nell'emirato.

Affascinanti anche i variopinti suk dove inebriarsi con i profumi di spezie, degustando i dolci sapori dei datteri freschi ed ammirando i bellissimi Nafnoof o Kandoorah, gli abiti tradizionali che vestono di meraviglia le donne locali. Parte integrante dell’ospitalità domestica è anche la cucina: attravero i vari piatti locali è possibile percepire tutta la passione con cui le pietanza sono preparate e servite..

Anche il consigliere regionale Alberto Cavalli ha sottolineato nel suo intervento che la buona riuscita degli eventi della Falcon Cup non può che rafforzare i rapporti fra l’Italia e Ras Al Khaimah.

Il Vice Presidente di Falcon Events, Abdulrahman Abdulla Ahmed Bin Jumah Al Teneiji, ha voluto porre l’accento su come l’Italia sia conosciuta nel mondo per l’arte, il cibo e la moda, ma anche per la Ferrari e, grazie alla collaborazione con i migliori professionisti del settore auto d’epoca e golf, anche in Rass Al Khaimah saremo in grado di organizzare eventi di respiro internazionale a partire dal 2018. - ha proseguito Abdulrahman Abdulla Ahmed Bin Jumah Al Teneiji - Certi che la comprensione tra i popoli è l’unico viatico per uno sviluppo sostenibile e una pace duratura. Per il nostro Paese il viaggio è sinonimo di ricerca, scoperta e crescita culturale e sociale e il turismo un’occasione di formazione personale e sviluppo economico del territorio. Con questo spirito ci approcciamo al mondo per presentare Ras Al Khaimah.

La mission della Falcon Cup è di promuovere il turismo e la cultura attraverso l’organizzazione di eventi sostenibili che portino alla scoperta di un angolo di paradiso ancora poco conosciuto e dove instaurare anche solidi rapporti commerciali tra i due Paesi. Dunque la collaborazione, che parte dall’evento dedicato alle auto storiche, fra l’Italia e l’Emirato di Ras Al Khaimah porta con sé numerose valenze e opportunità.

Paolo Simoni, Presidente di Falcon Events LLC, al termine della presentazione ha voluto sottolineare come The Falcon Cup sia nata come proposta turistica, culturale e sportiva d’eccellenza, che verrà promossa in più ambiti nazionali e internazionali.

Il primo evento in programma sarà THE FALCON CUP PRO AM, il torneo di golf, organizzato in collaborazione con PGA Italia, che si disputerà tra l’11 e il 17 febbraio 2018 negli Emirati Arabi Uniti (Ras Al Khaimah - Ajman). La formula prevede un torneo per Professionisti su 36 buche, 3 gare per dilettanti da 18 buche ciascuna ed una combinata a squadre (1 professionista + 3 dilettanti). E’ possibile iscriversi all’evento fino al 15 dicembre 2017.

Dal 13 al 15 novembre 2018, invece, nell’Emirato di Ras Al Khaimah si disputerà la prima edizione di THE FALCON CUP, una gara di automobili storiche svolta in totale serenità e sicurezza. All’evento potranno partecipare solo le auto di altissimo interesse storico e collezionistico, costruite dall’anno 1925 al 1972, ed inserite in un elenco delle vetture asmmissibili nella categoria Legendary Classic Cars Regularity Race. Potranno anche partecipare le vetture costruite tra il 1976 e il 2018 nella categoria Future Legendary Classic Cars.

La gara, cui sarà possibile iscriversi da gennaio a maggio 2018, sarà disputata sulle strade dell’Emirato e nel circuito cittadino, appositamente creato per l’evento, offrendo al pubblico uno spettacolo unico al mondo: un museo dinamico di straordinarie vetture condotte da concorrenti che affronteranno un percorso vario per tipologia e difficoltà tecnica.

Info, programma, accoglienza: www.thefalcincup.com - thefalconcup@lumeventi.it - car@thefalconcup.com

 Versione stampabile




Torna