Dal 13 luglio è disponibile il nuovo set top box TIMvision, dedicato agli utenti TIM, che permette l’integrazione tra diverse fonti di intrattenimento: sul nuovo TIMvision, in modo semplice, gli spettatori hanno accesso diretto e parallelo ai canali TV tradizionali, alle app del Play Store di Google, ai servizi video on demand di TIM e dei partner (anche quelli della concorrenza, come Mediaset Premium e, a breve, Netflix. In sostanza unisce digitale terrestre, video on demand e contenuti in streaming dallo smartphone e dalla rete di casa.

Oggi festeggiamo l’arrivo sul mercato italiano del nuovo decoder TIMvision. - ha dichiarato Daniela Biscarini, Responsabile Multimedia Entertainment & Consumer Digital Services di TIM - Con il nuovo set-top box vogliamo offrire a tutti i nostri clienti una user experience che unisce in modo inedito contenuti e web. Un’opportunità per accedere dal televisore di casa a tutti i servizi disponibili sulla rete attraverso la migliore tecnologia, oltre al nostro catalogo on demand sempre aggiornato con grandi anteprime e le offerte TV dei nostri partner. - ha concluso Daniela Biscarini - Una nuova frontiera per l’intrattenimento digitale, raggiunta anche grazie all’importante collaborazione con Google.

Il dispositivo, presentato a Milano, presso il TIM Space, ha un design originale, ma elegante, è compatto ed ha la forma di semicono.

Si collega al TV tramite un cavo HDMI. Al suo interno lavorano un processore quad core già pronto a gestire i flussi video in 4K, un modulo Wi-Fi e una porta LAN per il collegamento a internet ed un sintonizzatore DVBT2 per la ricezione dei canali del digitale terrestre che si integrano con l’offerta di contenuti offerti da TIM e da Google:

Tutte le operazioni sono gestite dal SoC Marvell BG4CT con CPU quad-core, 2GB di RAM DDR3 a 2.133MHz e 8GB di memoria flash integrata.

La connettività offre il supporto al Wi-Fi 802.11ac dual-band, una porta Ethernet, uno slot SD Card, una porta USB 3.0, il Bluetooth 4.1 e il supporto a Google Cast.

L'hardware integrato è un grado di effettuare la decodifica di HEVC e di supportare la risoluzione Ultra HD. L'uscita HDMI, infatti, è in versione 2.0 con HDCP 2.2. Completano la dotazione il sintonizzatore DVB-T2, l'uscita audio ottica ed il telecomando a infrarossi e Bluetooth 4.1, che dotato di microfono per i comandi vocali, così da consentire la massima libertà di utilizzo e la ricerca vocale di programma e notizie: basta pronunciare il titolo della notizia o del contenuto desiderato e si ottiene direttamente sullo schermo tutti i risultati (app, contenutim programmi TV).

La presenza di Android TV permette di accedere alle applicazioni presenti su Google Play.

Il nuovo decoder rinnova anche l'interfaccia grafica, focalizzata sui contenuti e caratterizzata da una navigazione più semplice ed intuitiva, basata sulle preferenze del cliente e con l’accesso diretto ai canali preferiti del digitale terrestre.

Nel catalogo proposto da TIM sono presenti film, serie TV e documentari e grandi eventi live grazi agli accordi con le principali major internazionali, come, ad esempio, Fox, Paramount, MGM e Universal Pictures. Un algoritmo aiuta ad orientarsi tra le app e le offerte video sondando le preferenze degli spettatori e proponendo in evidenza post su Youtube, nuove app, film e serie TV sulla base delle scelte effettuate in precedenza, mentre la ricerca vocale rende semplice arrivare direttamente al servizio e al contenuto scelto pronunciando la propria richiesta al telecomando.

In Italia - ha sottolineato TIM - appena il 25% della popolazione possiede uno smart TV: il nuovo decoder smart ha quindi un ampio mercato davanti a sé al quale rivolgersi.

Il nuovo TIMvisionè offerto in promozione ai nuovi clienti TIM Smart a 2,00 euro al mese. Dal 18 luglio l’apparecchio è in vendita, inizialmente solo sul sito www.TIM.it, a 109,00 euro. A partire da settembre, poi, sarà disponibile anche per i clienti che hanno già scelto TIMvision.

Info: www.telecomitalia.com

Giovanni Scotti

  • img1
  • img2
  • img3
  • img4
 Versione stampabile




Torna