Vacanze a Livigno e una gita con il trenino rosso del Bernina

Il trenino è proprio quello dell’immaginario comune: rosso, piccolo, che inarrestabile passa audacemente tra vallate e ghiacciai. Salire su quel treno è un’esperienza memorabile: si prende il treno alla stazione di Poschiavo e in soli 18 km viene superato un dislivello di oltre 1200 mt e lo spettacolo che si gode dai vagoni è un intreccio di colori e paesaggi incredibilmente suggestivi.

Si lambisce il ghiacciaio del Morterasch e si può visitare il miracolo geologico delle Marmitte dei Giganti, nella bellissima Val Cavaglia, accessibile solo a piedi o in treno, ma non in macchina.

L’itinerario culmina a St Moritz, capitale dell’Engadina, ma prima si ammira il contrasto cromatico del lago Bianco e del Lago Nero, in corrispondenza del passo Bernina (2253 metri d’altitudine).

Il pacchetto pensato dal gruppo Lungolivigno prevede 2 pernottamenti all’hotel Parè, con trattamento in mezza pensione, accesso al centro benessere; biglietto ferroviario di andata e ritorno sulla tratta Poschiavo - St. Moritz sulla carrozza 2° classe.

A disposizione dei clienti: mountain bike e attrezzatura per il trekking, ma anche tutte le mappe per muoversi in sicurezza su questa zona dell’Arco Alpino.

Per chi preferisce camminare, ci sono anche passeggiate di tutti i tipi, come il Crap de la Parè, un balcone naturale a 2.400 metri d’altezza, oppure il sentiero in mezzo ai pini mughi della Val Viera.

Nei sei negozi Lungolivigno Fashion, alla reception dei tre hotel di Livigno o al Grand Hotel della Posta di Sondrio si può richiedere gratuitamente la LUNGOLIVIGNO CLUB con la quale è possibile accumulare punti facendo shopping.www.lungolivigno.com

Celebrare l'Anno Internazionale della Luce in Danimarca

Il 2015 è stato proclamato dall'UNESCO Anno Internazionale della Luce.

Celebriamolo organizzando un viaggio in Danimarca, Paese in cui la luce è così importante che viene celebrata nelle feste tradizionali, nel design, nella cultura e persino nella vita di tutti i giorni.

Ogni anno il 23 giugno si celebra il giorno più lungo, di 17 ore e 27 minuti.

Durante la cosiddetta vigilia di San Giovanni, Sankt Hans Aften, lungo tutti i quasi 7.500 km di costa danese, si raccolgono grandi mucchi di rami secchi e ramoscelli per i falò notturni, trasformando la notte con l’accensione di un fiammifero.

Mentre le fiamme si riflettono sul mare calmo e la mite aria della sera comincia a rinfrescarsi, la gente si raduna intorno ai falò per scaldarsi con il fuoco, mentre s’intona la bella canzone della notte di mezza estate, scritta nel 1885 dal poeta nazionale Holger Drachmann.Skagen, in un tour all'insegna della luce, è una tappa obbligatoria.

In estate è una città veramente magica, un’autentica rivelazione sulla punta della Danimarca.

Nel diciannovesimo secolo molti pittori, tra cui Poul e Anna Ancher, venivano ispirati dall’impareggiabile luce di Skagen e fondarono una vera e propria colonia artistica.

Una luce che ancora splende nelle conversazioni ai tavoli nelle rosse case di legno nel porto, dove la gente gusta gamberi cotti appena pescati accompagnati da un bicchiere di vino bianco ghiacciato.

C’è un motivo per questa straordinaria luminosità: le vaste spiagge e la sabbia color bianco calce riflettono la luce del sole, sia a Skagen, che lungo l’intera estensione della costa occidentale dello Jutland, al nord della Selandia, e sulla soleggiata isola di Bornholm.www.visitdenmark.com

Sassonia: viaggio nella culla della Riforma Luterana

Il conto alla rovescia per i 500 anni della religione protestante è già cominciato.

L'importante giubileo del 2017 che avrà luogo in Germania, sarà una grande opportunità per conoscere la storia e i cardini del Protestantesimo.

E per mettersi in viaggio sulle orme di Martin Lutero, bisogna raggiungere la Sassonia, la regione nella Germania dell’est con i capoluoghi Dresda e Lipsia, cuore pulsante della Riforma Protestante e culla del teologo tedesco (1483, Eisleben), conferita del titolo onorario di "Patria della Riforma" alla fine del 16° secolo.

In Sassonia il "Lutherweg" porta sulle tracce della Riforma Protestante e del suo iniziatore: a partire da Torgau che fino al 31 ottobre ospita l'importante mostra "Lutero e i Principi".

A Torgau, vero e proprio centro politico della Riforma, Martin Lutero nel 1544 consacrò la prima chiesa protestante della Germania.

Si tratta della chiesa del castello di Hartenfels, ex residenza ufficiale dei principi elettori di Sassonia. Qui la mostra guida i visitatori anche attraverso altre sedi espositive importanti di Torgau, come la Cancelleria del Principe Elettore e l'Ufficio della vecchia soprintendenza, dove Lutero scrisse le Confessioni di Torgau, su richiesta dei Principi Elettori di Sassonia. www.sassoniaturismo.it

www.sassoniaturismo.it

Finnscope... scopri chi sei?

Arriva Finnscope, un originale oroscopo che fotografa l'anima, parla di sensazioni, emozioni, ambizioni e sogni, il tutto in chiave finlandese.?

E' l'ultima e brillante proposta di Visit Finland, che segue le orme del successo di Finngenerator, l'applicazione lanciata un anno fa che ha conquistato il mondo: traduce il vostro nome in finlandese ispirandosi alla natura e alla mitologia di quei luoghi affascinanti. E anche al poema epico nazionale Kalevala.

Una volta andati alla pagina web di Finnscope sarà sufficiente inserire il giorno, mese e anno di nascita.

Il sistema elaborerà i dati e in un attimo elaborerà il "segno zodiacale" secondo la natura di questo Paese dell'estremo nord d'Europa e il carattere unico dei suoi abitanti.

E quello che Finnscope propone non è solo una lettura originale di come siamo fatti, ma anche un'anticipazione di alcuni dei temi che incontreremo visitando la Finlandia. ?www.visitfinland.com/finnscope/it

Franca Scotti

  • img1
  • img2
  • img3
  • img4
 Versione stampabile




Torna