Si prospetta già un successo per la prima edizione padovana del World Heritage Tourism Expo, che si terrà nella prestigiosa cornice del Palazzo della Ragione, dal 19 al 21 settembre prossimi. Decisamente ampio, infatti, il numero di adesioni da parte degli espositori, per cui si registra quasi il tutto esaurito a più di tre mesi dall’avvio del Salone nazionale del turismo nei Siti Unesco.

Ha confermato la sua presenza con uno spazio espositivo anche il Ministero per i Beni Artistici e Culturali e il Turismo, che già dalle passate edizioni ha concesso il patrocinio alla manifestazione. Ci saranno, tra gli altri, la Regione Lombardia, la Campania, la Puglia, la Sicilia, naturalmente il Veneto e l’Umbria, la Toscana, le Terme Euganee, la Fondazione di Aquileia, il Comune di Urbino, quello di Ferrara, l’Associazione Beni Italiani Patrimonio Unesco, la Regione Lazio e il Comune di Roma, la Fondazione Dolomiti e l’Ente di gestione dei Sacri Monti. Confermata la presenza anche di Mantova e Sabbioneta, dei Comuni di Cittadella, Cerveteri e Tivoli, delle Ville Palladiane e delle Città d’arte dell’Emilia Romagna, del FAI e dell’ASI. Dall’estero, saranno presenti la Giordania, Malta, Israele e Kazan, la capitale del Tatarstan, il più importante sito della cultura tatara. Le premesse ci sono tutte per superare i numeri dell’edizione 2013, quando sono stati oltre 150 i tour operator e i buyer turistici accreditati all’Expo, provenienti da Italia, Francia, Gran Bretagna, Nord Europa, Canada, Stati Uniti, Giappone e 90 i siti Unesco presenti, italiani e stranieri.

Oltre agli spazi espositivi aperti al pubblico con ingresso libero, in cui sarà possibile avere tutte le informazioni per organizzare la propria vacanza all’insegna della cultura e del turismo responsabile, il programma del salone prevede anche convegni di approfondimento, momenti di animazione, incontri riservati agli operatori e alla stampa di settore. Il 19 settembre, in particolare, si terrà un workshop B2B riservato a buyers e T.O., che avranno modo, non solo, di incontrarsi, ma anche di conoscere e apprezzare le bellezze e le tradizioni del territorio padovano e di farsene promotori. Mentre sabato 20, il talk show “Unesco e sostenibilità” affronterà l’impatto del turismo sui siti Patrimonio dell’Umanità nell’ambito del Premio Turismo Responsabile e Premio Turismo Culturale, ideati e realizzati dalla rivista specializzata L’Agenzia di Viaggi che, anche quest’anno, premierà al WTE gli operatori e i turisti che si distinguono per il loro approccio sostenibile ed educativo al viaggio. Altro appuntamento di approfondimento domenica 21, al mattino, con l’incontro organizzato dall’Asi su “Motorismo storico e Unesco”.

In contemporanea al WTE (con lo sfalsamento di un giorno), si svolgeranno anche le Giornate della Dieta Mediterranea, allo scopo di promuovere la Dieta Mediterranea, già patrimonio immateriale dell’Unesco, come stile di vita sano ed equilibrato. Se il World Heritage Tourism Expo si terrà al Palazzo della Ragione, ideale per accogliere come si deve le bellezze dei siti Unesco di tutto il mondo, le Giornate della Dieta Mediterranea si svolgeranno, dal 20 al 22 settembre, presso la più moderna Fiera di Padova, in concomitanza con Expobici. D’altro canto, movimento all’aria aperta, sport e una sana alimentazione sono gli ingredienti giusti per il benessere del corpo e della mente. Nel corso delle Giornate saranno ospitati incontri a tema, degustazioni guidate e stand espositivi dei prodotti che rientrano nella Dieta Mediterranea provenienti non solo dall’Italia, ma anche dagli altri Paesi del Mediterraneo di cui la dieta è tipica, ovvero Spagna, Grecia, Marocco e, da quest’anno pure Cipro, Croazia e Portogallo.

Il World Heritage Tourism Expo 2014 è organizzato da CML Consulting in collaborazione con l’ Associazione Beni Italiani Siti Unesco, la Regione Veneto, il Comune di Padova, la Camera di Commercio di Padova e Padova Fiere e con il patrocinio del Ministero dei Beni Culturali e del Turismo. Tra le altre prestigiose collaborazioni di cui gode il WTE si annoverano anche quella con Enit, Fiavet e Astoi.

Info: WTE - www.worldheritagetourismexpo.com; Giornate della Dieta Mediterranea - www.medietexpo.com.

 Versione stampabile




Torna