La stagione invernale per il territorio di Merano sarà caratterizzata da tante e diverse attività all’aria aperta, dalla cura e dall’attenzione per il benessere psicofisico e dal rispetto delle antiche tradizioni, mantenute anche grazie agli eventi proposti dalle Associazioni Turistiche e dalle singole strutture. Benessere, movimento e tradizione saranno, quindi, gli ingredienti per offrire una vacanza con tante e diverse soluzioni, per soddisfare gli interessi di tutti, grandi e bambini, famiglie, giovani coppie e gruppi di amici. Benessere vuol dire aver cura e rispetto del proprio corpo quanto della propria anima; è un idea che si può sviluppare in molti concetti e che si sintetizza nella ricerca di una propria dimensione, con l’obiettivo di voler star bene.

Per questa ragione il territorio di Merano e i suoi dintorni si preparano ad accogliere gli ospiti e i viaggiatori, offrendo loro un’idea di benessere che va dalle bellissime piscine delle Terme, al cibo sano dei negozi specializzati, dai resort a 5 stelle, ai bed&breakfast, dai trattamenti, ai prodotti naturali lavorati dagli artigiani.

Le Terme Merano offrono da tempo, oltre alla possibilità di godere delle calde acque delle tante piscine, anche diversi tipi di trattamenti che utilizzano prodotti locali come la lana di pecora della Val d’Ultimo, che stimola la microcircolazione e rafforza il sistema immunitario, o come i massaggi con la crema di mele, quella di castagna e quella d’uva. Info: www.termemerano.it.

I resort più belli della zona sorgono in posti di straordinaria bellezza naturale e sono concepiti per essere un tempio che rispetti il corpo e la mente di chi vi soggiorna. Parliamo del Vigilius Mountain Resort, l’Hotel di design a 5 stelle, primo albergo CasaClima in Italia, costruito con materiali autentici come il legno, l´argilla e il lino, riscaldato in modo naturale, e pensato per garantire tranquillità e relax a tutti i clienti. Info: www.vigilius.it.

Oppure, l’Hotel Arosea, in Val d´Ultimo, rispettoso del concetto Eco Friendly (vivere seconda natura), costruito con legno di cembro e pietra ardesia, che ha una naturale funzione di auto-depurazione e che utilizza la lana di pecora, per la sua naturale capacità di termoregolazione. Info: www.arosea.it.

Il benessere non può non transitare anche da ciò che è servito in tavola. Nei ristoranti sono proposti cibi genuini preparati con prodotti di stagione, mentre, in alcuni negozi specializzati, si possono trovare alimenti sani e buoni. E’ il caso del negozio PUR Südtirol, in centro città, dove si può acquistare ogni genere di prodotti locali, cibi e bevande o anche trovare oggetti originali e di design, nel settore no-food. Info: www.pursuedtirol.com.

Infine, la sensibilità e la ricerca nell’utilizzo di prodotti locali emergono anche nell’artigianato, come nel caso della signora Traudi Schwienbacher, che ha dedicato la sua vita alla lavorazione della lana per creare scarpe di feltro e oggetti, solo utilizzando fibre naturali.

In inverno, come in estate, ci si può dedicare a tanti tipi d’attività, da svolgere al sole e all’aria aperta.

Questa stagione per il territorio di Merano non è solo rappresentata dallo sci ma anche da tante altre forme di movimento come le camminate, le gite con le ciaspole, le discese in slitta, lo sci alpinismo e altre interessanti iniziative. Lo stesso sci può essere vissuto in modo diverso.

Ad esempio, lo sci vissuto dagli appassionati di fuori pista che, in Val Senales, grazie all’apertura degli impianti a ottobre, trovano libero sfogo alla propria passione. Il comprensorio, grazie a 35 km di piste e alla presenza del ghiacciaio (si scia ad oltre 3.000 metri di altitudine), consente, infatti, di dedicarsi alle attività sportive da ottobre a maggio. La presenza di uno dei più grandi e attrezzati snowpark d’Europa completa la grande offerta per tutti gli appassionati. Info: www.valsenales.com.

Per le famiglie ecco, invece, Merano 2000, vicinissima al centro della città, anche grazie alla nuova funivia (la più grande dell’Alto Adige), che in meno di 20 minuti consente di passare dalle vie del centro alle piste. A Merano 2000, oltre lo sci, ci sono 7 km di tracciati per gli appassionati di fondo, 2,8 km di piste da slittino e l’AlpinBob, una veloce discesa tra gli alberi, su un bob che corre su due rotaie. Info: www.merano2000.net.

La Val d’Ultimo è sinonimo di natura e tranquillità. Qui vi si recano famiglie ma anche giovani coppie che non desiderano passare momenti di vacanze in luoghi troppo affollati. Gli impianti della Schwemmalm rappresentano un valido esempio di sci “A misura d’uomo”, anche per l’attenzione nei confronti dell’ambiente, che si manifesta nel fatto che gli impianti di risalita si alimentano con energia prodotta a valle e anche nel fatto che la neve artificiale non richiede sprechi d’energia ma è ricavata dall’acqua pura del posto, senza aggiunta di sostanze chimiche. Info: www.schwemmalm.com.

Plan, in Val Passiria, è un piccolo centro nel bel mezzo di una valle, che si è distinto negli ultimi anni per aver drasticamente interrotto il traffico locale, grazie a un progetto di “mobilità dolce”, che prevede la chiusura del paese al traffico e la creazione di un’offerta innovativa di trasporto pubblico, con carrozze e trenino. La tanta neve, che qui non manca mai, completa il panorama di una delle più tipiche e suggestive località della zona. Info: www.pfelders.info.

Per chi desidera, essere isolato, in un posto romantico, la scelta non può non ricadere che sul Monte San Vigilio, piccolissima stazione con quattro impianti, inseriti in uno scenario incantevole. Questa località è particolarmente indicata per chi ama il comfort e il design, perché qui si trova il prestigioso Vigilius Mountain Resort, progettato dall’architetto Matteo Thun: lusso in armonia con l’ambiente. Info: www.vigilio.com.

Da non dimenticare anche il fiabesco “Inverno di Tall”, ovvero, niente sci ma tanta tradizione, buona cucina e movimento. Tre malghe aperte d’inverno, due piste da slittino in mezzo al bosco, itinerari nella neve e un bus diretto da Merano. La malga Gompm Alm, sotto l’Hirzer, la locanda Sterneck, a Prenn, e il maso Haashof, a Videgg, sono aperti tutti i fine settimana e durante i giorni festivi, mentre, tanti percorsi ed itinerari per slittini, ciaspolate e sci d’alpinismo, completano l’offerta per trascorrere una giornata d’inverno “come una volta”. Info: www.tallnerwinter.it.

Infine, si deve ricordare che su ben cinque comprensori sciistici dell’Ortler Ski Arena, vale a dire, Merano 2000, Val Senales, Val d’Ultimo, Plan e Monte San Vigilio, è possibile utilizzare la conveniente Merano SkiCard, la tessera che permette di sciare da 3 a 6 volte, sui sette giorni disponibili, con riduzioni sia per i bambini sia per gli anziani.

Accanto al tradizionale Mercatino di Natale della città di Merano - dal 25 novembre 2011 al 6 gennaio 2012 - numerosi altri eventi celebreranno l’Avvento durante tutto il mese di dicembre. Ogni giorno si potrà vivere lo spirito di Natale e acquistare regali per i propri cari, non solo a Merano, ma anche al Mercatino di Lana e a quello di Castel Tirolo, oppure trascorrere una serata originale cenando in una palla di vetro in Piazza Terme o recandosi al mercatino degli artigiani di Castel Kallmünz. Lungo il fiume Passirio, da fine novembre, saranno aperte le bancarelle dei famosi Mercatini di Natale di Merano, e, come di consueto sarà dato largo spazio alle iniziative per i bambini, come la fabbrica del cioccolato e il “Club Stellina”, che ogni giorno li accoglieranno per giocare o per preparare biscottini in pasticceria o, ancora, per fare un giro sul grande e sul piccolo trenino. Ai mercatini è possibile vedere all’opera gli artigiani come gli intagliatori del legno o chi prepara le pantofole, le "Patschen", in feltro. Info: www.nataleamerano.it.

Poco distante da Merano, a Lana, presso la tenuta Thalerhof, come ogni anno, si svolgerà dal 26 novembre al 24 dicembre 2011 un Mercatino di Natale piccolo ma grazioso, con iniziative per grandi e piccini come il corso per “Modellare la creta”, quello “Raku”, la tecnica giapponese per la cottura delle ceramiche o il laboratorio bricolage.

Terza edizione, invece, per il Mercatino di Natale a Castel Tirolo, dall8 all’11 dicembre 2011, nel cortile del bellissimo maniero. Bancarelle, oggetti dell’artigianato, concerti di musica tradizionale, accoglieranno ogni giorno i visitatori.

Infine, un Mercatino dell’Artigianato si svolgerà dal 8 all’11 e dal 16 al 18 dicembre 2011 anche presso Castel Kallmünz, con prodotti realizzati a mano. Info: www.kallmuenz.it

Info: Merano Marketing rl (MGM) – www.meranodintorni.com.

 Versione stampabile




Torna