L’ultimo mese dell’anno invita a feste, gioia, luminosità. Ed ecco le installazioni più originali in giro per il mondo. A LioneA Lyon, nei giorni intorno all’8 dicembre, tutta la città si veste di luci, fuochi artificiali, installazioni artistiche e spettacoli, trasformandosi in un luogo incantato, dalle suggestioni  che coinvolgono ogni senso. Per questa festa unica arrivano persone da tutto il mondo, che ogni sera si riversano nelle strade, muovendosi al ritmo fantasmagorico delle immagini.La Festa delle Luci di Lione si collega ad un evento del 1852, quando gli abitanti della città decisero di organizzare i festeggiamenti per celebrare l’inaugurazione della Cappella sulla collina di Fourvière. Siccome i lavori furono travagliati e l’evento più volte rimandato per la tempesta e l’esondazione del fiume, quando finalmente tutto venne terminato, i lionesi vollero dimostrare la loro felicità mettendo piccole candele sulle finestre. Leggenda narra che in 2 ore la città fu illuminata a giorno mentre la Cappella di Fourvière risplendeva nel buio della notte. Così, da allora, ogni anno Lione si illumina con luci, musica e spettacoli. Ogni sera dalle 18 più di 70 installazioni animano ogni angolo della città. Facciate, monumenti e scalinate risplendono grazie alle idee non solo di grandi artisti, ma, soprattutto, con le opere innovative degli studenti degli istituti superiori di arte e design - come l’Ecole Emile Cohl - una grande tradizione accademica che la città vanta con orgoglio.  www.lumieres.lyon.fr Gli eventi culminano nei meravigliosi fuochi artificiali sparati dalla collina della cattedrale. Una ‘marea umana’ si sposta dal centro ai fiumi percorsi dai bateaux e attraversa i ponti antichi fino all’affollata ed elegante Presqu’Ile con i negozi chic e i monumenti imponenti. Spingetevi ad ovest, nella rinascimentale Vieux Lyon (città antica) con le sue ville nascoste nel verde, le stradine acciottolate ed i vicoli coperti, i traboules, che conducono nei cortili dalle scale a chiocciola di pietra, un intero quartiere dichiarato patrimonio dell'umanità UNESCO. Un’ottima offerta per visitare Lione. www.octopustravel.it

Sul lago Wörthersee Luci suggestive anche sul lago Wörthersee, in Carinzia, dove il Natale dura tutto l’inverno. Il lago Wörthersee non è solo sci nautico! Nella stagione invernale le attività outdoor continuano nella zona del Wörthersee con lunghe passeggiate invernali, discese in slittino, sci di fondo, curling e pattinaggio su ghiaccio, a volte sulle acque gelate del lago, più spesso sui tanti piccoli laghi e specchi d’acqua nelle immediate vicinanze. Ma è soprattutto a Velden, sulle rive del lago, che i visitatori restano incantati davanti alla corona d’Avvento galleggiante nel golfo di fronte allo Schlosshotel, alla forneria degli angeli, all’ufficio postale degli angeli, alla nave degli angeli “Santa Lucia”, al presepe galleggiante e ai concerti d’Avvento. Le luci brillano tutta la notte sul lago, dove si fanno gite in battello ed escursioni con le fiaccole. Sorpresa natalizia: skipass gratuito per la zona sciistica dell’Alpe Gerlitzen, come un regalo di Gesù Bambino. A partire dal quarto pernottamento si riceve in omaggio uno skipass da due giorni, e dal sesto pernottamento uno skipass da tre giorni a costo zero.  www.winter.woerthersee.com 

A Rovaniemi in Lapponia Infine non si può perdere in dicembre un viaggetto in visita a Babbo Natale. Seiviaggi è tra i principali tour operator attivi in Scandinavia, Artico, Baltico e leader in Italia per le vacanze invernali in Lapponia. Differenti sono le combinazioni tra cui scegliere per scoprire una suggestiva Lapponia: vivere la favola di Babbo Natale a Rovaniemi, trascorrere un Capodanno avventuroso grazie ad escursioni in motoslitta e safari con cani husky. Partendo da Rovaniemi, città costruita sulla linea del Circolo Polare Artico, sia i piccini ma anche i grandi potranno incontrare Babbo Natale in persona nel suo originalissimo ufficio, inviare le letterine con il timbro ufficiale ed incontrare gli Elfi al lavoro nelle botteghe del villaggio. Per i più avventurosi, invece, un itinerario ad hoc per scoprire la Lapponia Finlandese con escursioni in motoslitta o safari con cani husky per tuffarsi nella foresta innevata e scoprire la suggestiva natura lappone.  www.seiviaggi.it E, a proposito di  Babbo Natale, ecco l’ultima idea. Come da tradizione, ritorna la richiestissima Lettera di Babbo Natale per regalare magia a grandi e piccini.  E’ il vero Babbo Natale che scrive per noi dolci parole di gioia e armonia, sulla pregiata carta da lettera che sarà poi affrancata dagli immancabili Elfi col timbro postale da collezione e inviata per noi a nostri amici e parenti.Affidare i propri pensieri al protagonista della magia del Natale è molto semplice, tutti la possono richiedere. E’ sufficiente collegarsi al sito www.norama.it (Santa Claus Embassy Europe) oppure al sito www.letteradibabbonatale.it, riempire gli spazi in cui si richiede il nominativo e l’età del destinatario, indicare il proprio nome e con il pagamento di € 6,95, verrà recapitata entro il giorno di Natale la Lettera Originale del Vero Santa Claus dalla Lapponia Finlandese.E’ inoltre possibile da quest’anno personalizzare il testo della letterina.Le richieste vanno effettuate entro e non oltre il 12 dicembre 2010.E per andare direttamente a trovare il vecchione in abito rosso  e barba bianca, Norama Tour Operator offre ottimi pacchetti di viaggio su misura per tutta la famiglia. www.norama.it

Franca Scotti

  • img1
  • img2
  • img3
 Versione stampabile




Torna