FOCUS ON LINE - RIVISTA N 9, 22 ottobre 2017

Cultura e Spettacoli, Mostre e Musei

Milano, Via Tito Speri: Pourquoi Pas Lab
E’ opera di Francesca Meana

Sabato 23 settembre, a Milano, in Via Tito Speri 1, siamo intervenuti all'inaugurazione dell’atelier Pourquoi Pas Lab, un contenitore, che è, nello stesso tempo, un negozio, uno studio di paper design, una galleria d’arte, design e fotografia.

E' un luogo dove vengono creati prodotti di design ed opere d’arte, ma dove possono anche esporre i propri lavori artisti e designer emergenti. E' uno spazio dove si possono scambiare esperienze, dove si può trovare un’ispirazione o cercare nuovi prodotti da regalare o regalarsi.

L’atelier è stato pensato e creato da Francesca Meana, una paper designer, che, con la carta, realizza allestimenti, packaging e crea racconti di ogni genere.

Francesca Meana ha una formazione da designer d’interni, avuta presso il Politecnico di Milano, ed una curiosità verso il mondo del marketing che ha approfondito, invece, presso l’Università Bocconi.

Il packaging fa parte della sua vita da sempre perché l’azienda di famiglia produce scatole da oltre 100 anni ed è sempre stata una presenza molto importante, prima come luogo di giochi per passare il tempo con il papà, ed ora per collaborazioni volte a raccontare l’immagine dell’azienda.

Parallelamente all’amore per il design, Francesca Meana ha sviluppato una profonda passione per la fotografia che le permette di raccogliere ed esprimere le sue emozioni ed idee attraverso le immagini.

Insomma, Francesca Meana è una persona estremamente versatile che trasforma le sue passioni in progetti e lavori, ed è proprio per questo che è nato.

Entrare in Pourquoi Pas è come entrare nella sua testa - ripetono coloro che le sono vicini e la conoscono da sempre - è un posto, una scatola dove può raccogliere tutte le sue idee, dove poter creare e raccontare tutto quello che succede di creativo nella sua testa, dove poter accogliere i visitatori, incuriosirli, coccolarli, mostrargli le sue idee o quelle di altri artisti e designer.

L’atelier Pourquoi pas lab di Francesca Meana è composto da due spazi ben diversi e ben rappresentativi della sua personalità: in uno c’è il laboratorio e nell’altro lo spazio espositivo. In uno, pieno di spunti creativi, nascono e vengono create le idee, mentre nell’altro c’è il risultato finale, che viene messo in mostra ed esposto. E’ anche lo spazio dove crea racconti.