FOCUS ON LINE - RIVISTA N 6, 19 luglio 2016

Nuove Tecnologie, Internet, privacy e sicurezza

WeChat: una app per tutto
Non solo social network o applicazione di messaggistica, ma anche un marketplace

WeChat è una “app per tutto”, nata da una intuizione semplice e radicale, come tutte le innovazioni che cambiano il mondo: Se è vero che il luogo in cui le persone sono socialmente più attive è una chat sul proprio cellulare, è un vero peccato lasciare che lì .. .possano solo chattare.

Da questa idea, è nata l’app WeChat, che supera il concetto di social network o applicazione di messaggistica. WeChat non è solo uno strumento per comunicare, ma è un vero ecosistema mobile che porta sul proprio cellulare la possibilità di fare virtualmente qualsiasi cosa, senza dover mai uscire dall'applicazione. E’ anche un marketplace (“applicazione aggregatrice di applicazioni”) e un mezzo di pagamento.

Chiamare e pagare un taxi, aprire la porta della propria stanza in albergo, ottenere assistenza in tempo reale, ascoltare la radio, leggere le news ... è tutto possibile, dentro ad una chat.

In sintesi, l’app, da sola, occupa il posto di Facebook, WhatsApp, Skype, Paypal, Slack ed anche Uber.

Ad oggi WeChat, operativa su tutte le tipologie di device (mobile, tablet, desktop), è l’app che registra la maggiore crescita a livello globale con oltre 762 milioni di utenti attivi. In Cina, ad esempio, è l’ecosistema digitale dominante: vanta, infatti, una penetrazione superiore al 90% degli smartphone (40% in tutta la regione APAC).

Tra gli usi social dell’applicazione segnaliamo: Chat - Moments - People Nearby -Shake -WeChat Out - Enterprise Account.

Chat - messaggistica istantanea - si possono effettuare IP calls, inviare messaggi vocali, file, emoticons e e fare video chiamate. Da noi l’app più simile è Whatsapp.

Moments - simile al newsfeed di Facebook ipermette di condividere foto e link - L’app più simile è Facebook.

People Nearby - permette di vedere chi si trova nelle vicinanze, anche filtrando solo uomini o donne. L’app più simile è Tinder.

Shake - agitando il cellulare, si può trovare gente da tutto il mondo che sta agitando il cellulare nello stesso momento e iniziare a parlarci. L’app più simile è Chatroulette.

WeChat Out - permette di chiamare telefoni fissi e cellulari. L’app più simile è Skype.

Enterprise Account - account dedicati alle aziende permettono di usare funzioni di gestione come creare gruppi in base ai dipartimenti aziendali. L’app più simile è Slack.

Ma, oltre ad essere una piattaforma di comunicazione, WeChat permette anche alle imprese di fare business, offrendo ai propri follower servizi di assistenza, informazione e vendita.

Ad oggi, il 61% degli utenti apre WeChat più di 10 volte al giorno, di questi, il 21% lo fa per più di 50 volte nello stesso arco di tempo. Moments, poi, si conferma come funzione principale di WeChat, che viene aperto dal 62% degli utenti ogni volta che usano l’applicazione. WeChat è anche uno strumento che porta all’acquisto: il 60% degli utenti spende in media 10 euro al mese per piccoli acquisti e il 6% ne spende circa 500 euro.

WeChat permette anche molti altri usi.

Comprare casa - Dagli Stati Uniti alcuni agenti immobiliari vendono case ai cinesi che vogliono assicurare il proprio denaro in America. Con WeChat il cliente può vedere foto e video della casa, effettuare conversazioni, anche lunghe, per negoziare il prezzo …

WeChat per interagire con i tuoi figli attraverso i suoi giochi

Interagire con i figli - I genitori possono mandare ai figli diverse registrazioni e i figli possono rispondere senza dover avere un account su WeChat.

Controllare la stanza - Leggendo un codice QR, l’utente può controllare i locali, accendere o spegnere le luci e persino creare “scenari” appositi.

Testimoniare in tribunale - In Cina, nella provincia dell’Henan, è possibile testimoniare non di persona, ma attraverso l’app.

Dietro WeChat si cela TENCENT, gigante cinese della digital economy, fondata nel 1998, che, oggi, è il più grande produttore di videogiochi al mondo. Nel 2016 ha acquisito per 8,6 miliardi di dollari la quota di maggioranza di Supercell. Vanta ricavi nel 2015 per oltre 15 miliardi di dollari (+30% vs. 2014), grazie ad asset strategici sul mercato cinese quali: QQ,: uno dei primi tre portali internet, WeBank, la prima internet bank privata, e Tenpay, il secondo strumento di mobile payment.

In Italia, la società che, in accordo con WeChat Italia, propone, sviluppa e gestisce servizi alle aziende italiane, basati sull’utilizzo della piattaforma WeChat è WeToBusiness, formato da un team giovane, dinamico e competente sul mondo dei social media ed in particolare sulla realtà cinese. WeToBusiness permette alle aziende di avere: Apertura e gestione di un Official Account - Un canale di messaggistica istantanea e customer care - Menu personalizzabili con funzioni aggiuntive costruite ad hoc - Integrazione con infrastrutture IT pre-esistenti - Una piattaforma di gestione centralizzata in lingua madre per i diversi account - Campagne ADV sui media Tencent (QQ, QZone, WeChat e Moments).

I servizi di WeToBusiness fanno leva su tre asset principali di WeChat: una piattaforma tecnologica tra le più evolute al mondo, in grado di abilitare veri e propri modelli di business all’interno della app; una base clienti che vanta oltre 762 milioni di utenti attivi a livello globale; l’accesso alle risorse tecnologiche di Tencent, una delle prime quattro internet company al mondo.

Info: www.wechat-italia.info - www.wechat.com - www.facebook.com/wechatitalia -