FOCUS ON LINE - RIVISTA N 6, 29 maggio 2015

In viaggio tra gusto e cultura, In giro per il mondo

Viaggi gustosi
A Francoforte, a Rimini per ‘Al Meni’, al Belmond Copacabana Palace, a Spello per le Infiorate,

A Rimini per ‘Al Meni’

Dal 19 al 21 giugno torna l’evento che collega Rimini a Expo 2015.

Massimo Bottura e 12 grandi chef dell’Emilia Romagna incontrano 12 giovani chef internazionali per un evento unico, un happening internazionale in cui il gusto si miscela con l’esaltazione della cultura culinaria fra show cooking, degustazioni, street food, mercato delle eccellenze dei prodotti della buona terra dell’Emilia Romagna, laboratori per grandi e piccoli, lab store di artigianato.

Con ‘Al Meni’, ovvero le mani - dal titolo di una poesia di Tonino Guerra - prodotti d’autore e cucina d’autore scivoleranno lungo la Via Emilia per ritrovarsi davanti all’Amarcord del Grand Hotel di Rimini.

Novità e successo dell’estate 2014, ‘Al Meni’ assumerà il valore di una edizione speciale nel 2015, anno di EXPO, verso il quale si intende proiettare il meglio delle espressioni produttive e gastronomiche di tutta Italia

‘Al Meni’, il grande circo 8 e ½ dei sapori invaderà letteralmente il cuore di Marina Centro, a due passi dal Grand Hotel: un tendone colorato di 1.500 mq affacciato sul mare, omaggio allo spirito onirico di Fellini, si trasformerà in una vera e propria cucina a vista con i migliori talenti della gastronomia del pianeta che presenteranno al pubblico i grandi piatti e i grandi prodotti della cucina d’autore, tra show cooking e degustazioni a prezzi popolari.

Non c’è al mondo un’altra strada come la Via Emilia che da 2.200 anni unisce dieci città ricche di eccellenze enogastronomiche nella regione, unica in Europa, a vantare un paniere di 41 prodotti Dop e Igp.(www.almeni.it).

Spello: cucinare con i fiori

Con il rituale delle Infiorate di Spello, tante le sorprese del 2015.

Non solo l’emozionante Notte dei fiori (6-7 giugno), le iniziative collaterali più collaudate (mostra mercato di florovivaismo, balconi e vicoli fioriti, workshop fotografico, mostre fotografiche, taverna degli infioratori…), ma anche lo Street food a base di fiori (frittelle, gelati, tisane…) e una Birra “100%etica” ai fiori di sambuco che viene lanciata sul mercato proprio in occasione delle Infiorate…

Ogni anno a Spello, in provincia di Perugia, in occasione del Corpus Domini, vengono realizzati quasi 2.000 metri di tappeti e quadri floreali ispirati a motivi religiosi, che per tecnica (solo elementi vegetali, nessuna colla né coloranti artificiali), dimensioni (dai 25 ai 90 mq i quadri e almeno 15 mq i tappeti) e qualità artistica sono diventate le infiorate più conosciute e apprezzate nel mondo.

Tra le numerose iniziative collaterali, il concorso di Flower Cake Design Torte in Fiore, terza edizione di cake design a tema rigorosamente floreale, che prevede un vero e proprio concorso con premiazione.

Tra le novità del 2015 l’inedita proposta di street food a base di fiori lungo il percorso delle infiorate che si aggiunge ai golosi e raffinati menu floreali disponibili nella taverna degli infioratori, gestita in collaborazione con lo chef Roberto Sebastianelli.

Inoltre, degustazioni di una nuova birra “Etica” ai fiori di sambuco prodotta dal Microbirrificio artigianale DieciNove di Spello, etichettata come birra ufficiale delle Infiorate di Spello.

Durante il weekend delle Infiorate i visitatori potranno degustare la birra Etica ai fiori di sambuco nella Taverna degli infioratori, nella sede del birrificio (Via S.Angelo 12), in alcuni ristoranti di Spello e in un punto degustazione allestito lungo il percorso delle infiorate.www.infioratespello.itwww.prospello.it

Francoforte invita a tavola

Negli ultimi anni Francoforte è diventata una delle capitali gastronomiche della Germania con una varietà di ristoranti gourmet capaci di convincere anche i palati più sofisticati: dai templi gourmet, agli indirizzi di tendenza, passando dai locali della tradizione, dove a fare da padrone è il vino di mele, la gastronomia di Francoforte è sorprendente e varia come la città stessa.

Una cucina di ispirazione francese caratterizzata da piatti moderni e leggeri e fregiata sia da una stella Michelin che da ben 17 dei 20 punti della guida Gault Millau è la proposta dello chef Patrick Bittner del ristorante Français interno all’elegante hotel Steigenberger Frankfurter Hof.

Anche chi alla cucina gourmet preferisce i sapori regionali, non resterà deluso da Francoforte.

In particolare il quartiere di Sachsenhausen è considerato la roccaforte della cucina tradizionale della città, che non può prescindere dai classici “Würstchen”, dall’immancabile "Handkäs‘ mit Musik”, formaggio marinato con olio e cipolla, dalla famosa „Grüne Soße“, salsa fredda con sette erbe regionali, il tutto accompagnato dalla bevanda nazionale d’eccezione: il vino di mele (“Apfelwein”). info@infofrankfurt.dewww.germany.travel/it

Belmond Copacabana Palace: una stella Michelin

Il MEE del Belmond Copacabana Palace di Rio de Janeiro è tra i primi ristoranti in Sud America ad aver ottenuto una prestigiosa stella Michelin. Il ristorante pan-asiatico da 92 coperti compare tra le “stelle” del Sud America nella prima edizione della Guida Michelin Rio de Janeiro e São Paolo.

La celebre guida gastronomica raccomanda insalata piccante tailandese con mandarino, sushi uovo di quaglie al tartufo e manzo di Kobe tataki con salsa Ponzu.

Inaugurato nel febbraio 2014 e guidato dal celebre chef della BBC TV, Ken Hom, il MEE, primo ristorante pan-asiatico di lusso della città, affacciato sulla favolosa piscina dell’hotel, accompagna gli ospiti in un esotico viaggio gastronomico attraverso la Thailandia, Cambogia, Malesia, Singapore, Corea, Vietnam, Cina e Giappone.

Un sushi bar completa l’innovativo menù pan-asiatico del ristorante, mentre un personale esperto di sake è a disposizione per consigliare gli ospiti su come abbinare ogni specialità con oltre 25 diversi assaggi della tipica bevanda alcolica giapponese.www.belmond.com

Franca Dell’Arciprete