FOCUS ON LINE - RIVISTA N 6, 22 giugno 2020

Arredo e Design, Tendenze

Mezzalira Investment Group (MIG): Design 100% Made In Italy
Dopo Londra, Madrid e Pechino MIG apre lo showroom anche a Milano

Giovedì 18 giugno, a Milano, in via della Spiga 48 il gruppo industriale veneto MIG, che riunisce quattro eccellenze dell’arredo - le trevigiane Jesse (arredo casa) e Sinetica (arredo ufficio), la vicentina Sitland (sedute per ufficio e contract) e la trentina Rotaliana (illuminazione) - e due aziende della meccanica e componentistica, Mwm e Sacemi Gamar ha inaugurato un grande showroom, che si aggiunge alle recenti aperture di Londra, Madrid e Pechino.

Questo nuovo spazio è molto più di uno showroom: è un percorso dove vivere a 360° i brand del Gruppo ed attivare nuove sinergie. - ha detto Gianmaria Mezzalira, Presidente e CEO del gruppo MIG - Questo periodo di crisi ci ha confermato quanto sia importante ridare valore al Made in Italy, lavorare sulla sostenibilità e creare network e questo luogo vuole essere tutto questo. - ha proseguito Gianmaria Mezzalira - Il nostro gruppo esporta quasi l’80% all’estero, abbiamo oltre 3000 punti vendita e 100 distributori nel mondo con oltre 3000 prodotti a catalogo e più di 1000 progetti contract realizzati. Siamo convinti che la condivisione di best practise e la collaborazione sia un motore di crescita da sviluppare. - ha concluso Mezzalira - Questo spazio rappresenta per MIG un traguardo importante, ma anche il punto di partenza per affrontare le nuove sfide di un mercato che si sta ridefinendo.

MIG risponde, così, alla crisi: puntando sia sulla valorizzazione del Made in Italy sia sulla sua espansione a livello globale.MIG offre, quindi, ai mercati internazionali soluzioni progettuali complete ed innovative, che sono rivolte anche al contract e al retail.

Dopo lo stop dei lavori, a causa dalla chiusura completa di ogni attività imposta dall’’emergenza sanitaria dovuta all’espansione di COVID 19, il gruppo MIG ha subito aperto le porte del suo nuovo hub internazionale sito in un edificio signorile del ‘700:i locali dello showroom, che occupa 400 mq ed è la vetrina esclusiva delle aziende citate, sono stati ristrutturati dall'architetto giapponese Tadao Ando, il cui approccio stilistico lineare, semplice e minimale è ben percepibile all’interno dello store, attraverso l’imponente parete curva in cemento, lunga ben 12 metri e alta oltre 7 metri, che domina lo spazio espositivo, dividendolo in due livelli.

Lo showroom milanese non si limiterà a mostrare ciò che fanno i brand del gruppo MIG, non sarà solo un luogo dove si possono toccare con mano la qualità, il saper fare italiano e l’ampia varietà dell’offerta di arredi per ogni tipologia di ambiente: non sarà solo un luogo di incontro per clienti e rete vendita, ma ospiterà anche gli eventi dei partner che potranno, così, presentare a Milano le loro creazioni e le loro attività.

Il progetto di allestimento è stato curato dallo Studio Lucchesedesign, che ha organizzato il percorso espositivo, suddividendo gli ambienti: ognuno, infatti, è dedicato ad una funzione abitativa differente ed è caratterizzato dal punto di vista cromatico da accenni di colore pieno e interessanti contrasti; volumi in vetro, talvolta trasparente e talvolta colorati e opachi, che creano giochi di trasparenze che si affiancano a soggetti più materici in argento e legno. Lungo il percorso è possibile vedere come i prodotti del gruppo MIG - sedie, tavoli, lampade che spaziano da una luce romantica ad una illuminazione prettamente tecnica - siano trasversali.

Coniato come il polo veneto del design, MIG include le seguenti aziende: Jesse e Sinetica nel Trevigiano, la prima è una realtà trasversale che propone arredi per la casa, la seconda è specializzata negli arredi per l’ufficio, mentre Rotaliana in Trentino è tra le realtà di riferimento in ambito illuminazione e la vicentina Sitland, acquisita due anni fa, è specializzata nella produzione di sedute per ufficio e contract. Quest’ultima in particolare si è inoltre distinta a seguito all’emergenza Covid-19 per supportare la comunità avviando di fronte all’acuirsi della crisi sanitaria, un percorso di riconversione per la realizzazione di mascherine protettive di alta qualità e 100% Made in Italy, con tempestiva donazione ai comuni del territorio.

Al progetto di allestimento dello store di MIG hanno collaborato vari partner: Blueside (per l’oggettistica), Frette (per la biancheria e il tessile), FIBRA research di Adriana Fortunato e Caterina Fumagalli (per curatela ed esposizione di moda sostenibile dedicata a Diletta Cancellato), Greggio (per l’oggettistica in argento), Moret (per i tappeti), NasonMoretti (per l’oggettistica in vetro di Murano), Pieces of Venice (per l’oggettistica), Stereo box (per le soluzioni audio e video) e Talenti (per l’allestimento della terrazza)

Info: www.mig.it.

Giovanni Scotti