Rovigo: la seconda edizione della SETTIMANA DEI DIRITTI UMANI

10/07/2024


Dal 15 al 21 luglio, nel centro storico di Rovigo tornano i festival “Settimana dei diritti umani” e “Voci per la Libertà - Una canzone per Amnesty”, rispettivamente giunti alla loro seconda e ventisettesima edizione.

Il tema sarà, come lo scorso anno, “D(i)ritti al futuro”, per continuare a costruire ed immaginare una società più giusta, in cui uguaglianza e rispetto siano al centro delle politiche per il domani.

Oltre cinquanta eventi animeranno per un’intera settimana il comune veneto trasformandolo nella città per la pace e i diritti umani attraverso l’arte e la cultura. Una manifestazione multidisciplinare che nasce dall’impegno e dalla collaborazione di oltre 40 associazioni, cooperative e realtà culturali del territorio, il cui programma è stato svelato venerdì 5 luglio in occasione dell’anteprima del festival stesso e che avrà come clou dal 19 al 21 luglio “Voci per la libertà”.

Michele Lionello, direttore artistico del festival, ha dichiarato: La manifestazione parte dall’idea di arte come strumento di formazione educativa per una cultura universale dei diritti umani ponendo l’attenzione su numerosi temi di scottante attualità. Un festival sempre più necessario, basti considerare ciò che è generato nel mondo dai numerosi conflitti in atto e dalle problematiche ambientali sempre più dirompenti, ma anche dai fenomeni delle discriminazioni di genere e dai temi legati all’immigrazione e alle condizioni delle carceri. Non vanno poi dimenticati i problemi riguardanti gli ambienti di lavoro, quali ad esempio la fast fashion e il caporalato. Un grande ringraziamento va a tutti i sostenitori e i partner della manifestazione senza di loro tutto questo non sarebbe possibile.

La “Settimana dei diritti umani” si svolge grazie a Comune di Rovigo, Circoscrizione Veneto - Trentino Alto Adige di Amnesty International Italia, Centro servizi di Volontariato Padova e Rovigo, sindacati CGIL Rovigo, CISL Padova e Rovigo, UIL Rovigo.

L’iniziativa è sostenuta da: Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, in collaborazione con Fondazione Rovigo Cultura e dalle aziende: ASM SET, Coop Alleanza 3.0, Banca Etica e Banca Annia. Media partnership ufficiale Rai Radio1.

Valeria Cittadin, sindaca di Rovigo, ha detto: I miei complimenti a tutti coloro che in 27 anni hanno fatto crescere questo festival e lo hanno portato a Rovigo assieme alla Settimana dei diritti umani che è un grande laboratorio di riflessione su temi che permettono alla comunità di crescere dal punto di vista valoriale. È un festival inclusivo già dal fatto che valorizza tutti i "linguaggi" della comunicazione. Il Comune di Rovigo è sicuramente pronto a valorizzare e a sostenere tutta la valorizzazione dell'arte e della cultura. Grazie quindi a Voci per la Libertà e alla Settimana dei diritti umani.