Trieste, Atelier dell’Arte: la mostra “Nel tempo e nello spazio” della pittrice Maria Rita Angelini

08/11/2019

Domani, sabato 9 novembre, alle 18, sarà inaugura alla Sala mostre dell’Atelier dell’Arte di Trieste, in Via Raffineria 4, la mostra intitolata Nel tempo e nello spazio” della pittrice Maria Rita Angelini, un’artista originaria di Roma, ma triestina di adozione dalla fine degli anni sessanta.

La mostra, che sarà introdotta sul piano critico da Gabriella Dipietro, propone una selezione di alcune opere significative nella sua evoluzione artistica, in una sorta di viaggio nel tempo e nello spazio con un peculiare scopo: il piacere di raccontare sé stessa e di far conoscere il suo vario mondo colorato dagli stili multiformi.

La Angelini è una pittrice-narratrice. - scrive Gabriella Dipietro - E’ una artista che dipinge con uno stile modulato, dai colori tonali, soprattutto nelle sue ultime creazioni, ma non scevra da uno spirito avventuroso che l’ha portata nel tempo, nell’arte come nella vita, a scelte coraggiose e innovative.

Le opere sono esposte in più sale all’interno di un incantevole palazzo di stile Liberty, uno spazio che Maria Rita Angelini ha ristrutturato personalmente e riqualificato per farlo rivivere negli ultimi anni a nuova vita come un Atelier dedicato all’Arte. Le opere seguono un iter cronologico con un punto di inizio e un punto, non di arrivo, ma di transizione verso nuovi confini pittorici.

Maria Rita Angelini è passata da sperimentazioni astratte, a creazioni come soluzioni estetiche per l’arredamento e l’oggettistica, per cimentarsi nell’impressionismo, nel realismo figurativo ma anche nel paesaggismo, formulato con campiture di colore ben separate tra loro e contorni netti, e pervasi da un forte potere suggestivo che guarda verso orizzonti sia artistici che spirituali. - prosegue Gabriella Dipietro - Ogni quadro per Maria Rita Angelini è un contenitore di mille informazioni, di testimonianze della sua vita e della vita di altri: una strada di Trieste con le persone in pose quasi fotografiche, il ritratto dei nipoti o della figlia, le amiche che dipingono insieme, un momento conviviale … ogni quadro diventa quasi un diario della vita che porta il vissuto del artista nelle nostre vite traducendolo in uno stile proprio e molto personale.

La mostra può essere visitata fino al 23 novembre, dalle 18 alle 20, e la domenica solo dalle 10 alle 12.