SNIFF SNIFF: un’esperienza olfattiva personalizzata

29/10/2019

Sniff Sniff permette una particolare esperienza sensoriale: creare il proprio profumo personalizzato.

Per Sniff Sniff il profumo è arte, gioco, divertimento, emozioni e ricordi, una vera e propria esperienza olfattiva personalizzata secondo il gusto di ognuno: un format per la realizzazione di profumi custom-made concepito dal Laboratorio di Arte Contemporanea Dream Factory.

Sniff Sniff è un modo di diffondere la cultura del profumo anche al di fuori della nicchia degli appassionati, utilizzando materie prime di altissima qualità, provenienti dai laboratori di una delle più grandi aziende italiane nel campo e selezionate dal Maestro Profumiere Maurizio Cerizza.

Sniff Sniff nasce dall’idea di Paolo Borlenghi, da sempre un sognatore, uno spirito hippie, un animo positivo e solare. Proprio il sogno è una costante nella sua vita, che negli anni l’ha portato a ideare Dream Museum - fucina di falsi d’autore situata un tempo a Milano in via Montenapoleone - e Dream Love - applicazione mobile che, anticipando l’odierno Tinder, aiutava a rompere il ghiaccio per conoscersi nella vita reale. Naturalizzato milanese, nasce in provincia di Parma, città che si lega alla storia del profumo durante la reggenza della duchessa Maria Luigia, amante della violetta tanto da volerne estrarre l’essenza. In questo contesto Paolo matura una forte passione per il mondo della profumeria, coltivandola negli anni attraverso viaggi ed esperienze a essa legate. Frequenta corsi di formazione e specializzazione in questo ambito e decide successivamente di promuovere, a partire dagli spazi del suo Laboratorio d’Arte Contemporanea Dream Factory, anche l’arte olfattiva, auspicando il recupero di un senso, l’olfatto, poco considerato nell’odierna supremazia del mondo delle immagini.

Ma ciò che fa scattare in lui una devozione quasi assoluta verso il mondo dei profumi è l’incontro, la sera dell’inaugurazione della mostra "Love Difference” di Michelangelo Pistoletto nella sua Dream Factory, con una misteriosa donna. Per svariati motivi ne perde il contatto, ma affascinato come mai gli era successo prima d’ora, continuando a ripensare al vicendevole gioco di sguardi e sorrisi, decide di ricreare il profumo da lei indossato quella sera, per mantenere almeno il ricordo di quella fulminante occasione. Prima di dormire, ancora oggi il pensiero di quella donna ritorna nella mente di Paolo con il suo profumo: indelebile eppure evanescente al tempo stesso, come la brezza marina in una notte d’estate.

Paolo non può dunque fare a meno di sperimentare, utilizzando le più diverse materie prime al fine di ricreare quel mix indimenticabile. Appassionato d’arte, prima ancora che di profumo, utilizza le essenze come un pittore utilizza i colori della sua tavolozza, creando sinfonie e accordi emotivi che arrivano dritti al cuore.

La giovane regista e fotografa Alice Fassi scrive e dirige, con la cinematografia di Pietro Vaglieri, uno short film che racconta il progetto Sniff Sniff: con un tono pop e giocoso, il video richiama la stessa ironia già presente nello stesso titolo del format. Mostrando una ragazza mentre sceglie ingredienti insoliti e divertenti da mixare all’interno della propria fragranza personalizzata, il processo creativo risulta in un’esagerata e nel contempo divertente dimostrazione del cuore stesso di Sniff Sniff: un profumo su misura calibrato sulle preferenze di ogni cliente e sul suo umore del momento, nonché sulla sua pelle.