Milano: la cultura d’impresa delle terre dell’Alpe Adria incontra la Milano Wine Week

08/10/2019

Ieri, lunedì 7 ottobre, a Milano, la Milano Wine Week, l'evento che, dal 6 al 13 ottobre, celebra le eccellenze enologiche italiane, ha dato il benvenuto alle imprese della macroregione Alpe Adria.

Il tema conduttore della tre giorni di incontri, show cooking e degustazioni è Linee, intrecci, sapori e trasparenze. La cultura d'impresa nelle terre dell'Alpe-Adria.

Il 7, l’8 ed il 9 ottobre partecipano all’evento sette brand del Veneto, Friuli Venezia Giulia, Slovenia e Istria.

Capofila del progetto è l'azienda agricola "La Vigna di Sarah" di Vittorio Veneto (TV), guidata dalla giovane imprenditrice del vino Sarah Dei Tos, produttrice di Prosecco Superiore DOCG biologico nelle colline vitate Patrimonio dell'Unesco.

Ad essa si sono unite l’Itlas di Cordignano (TV) fondata da Patrizio Dei Tos, leader italiana nella produzione di pavimenti prefiniti in legno, nota per le sue Assi del Cansiglio, l'antico bosco da remi di Venezia; Electrolux Professional di Pordenone, che produce soluzioni ad alta tecnologia per cucina, coffee&beverage e lavanderie professionali; Amorim Cork Italia di Conegliano (TV), filiale italiana del gruppo portoghese Amorim, leader per la produzione e vendita di tappi in sughero; Zafferano di Quinto di Treviso (TV), guidata dal designer Federico de Majo creatrice di collezioni di calici da degustazione, bicchieri colorati e complementi in vetro e porcellana per la tavola e di illuminazione decorativa per interni ed esterni; l'Olio Mate extra vergine di oliva, eccellenza istriana dell'olivicoltura biologica di Zambrattia (HR), fondata da Mate Vekic ed oggi seguita dalla figlia Aleksandra; lo chef sloveno Tomaž Kavcic del Ristorante Pri Lojzetu di Zemono, che ha lanciato nel mercato dei distillati il Gin Monologue, un omaggio alle Alpi e all'Adriatico.

Elementi comuni a tutti questi brand sono la sostenibilità ambientale, la ricerca del design innovativo, il valore sociale del fare impresa ed una visione più "green" del futuro.