Babelnet, una piattaforma criptata per la comunicazione

05/07/2019

A Milano, nel corso della XI edizione meneghina di Security Summit è stata presentata Babelnet, la piattaforma sviluppata da OKsystem, società di software della Repubblica Ceca fondata nel 1990, che assicura una comunicazione sicura ed efficace.

Babelnet, che è stata ideata per l’impiego tramite dispositivi mobili e computer in ambiente aziendale e su internet, consente di inviare e salvare messaggi e documenti cifrati, garantisce la crittografia di chiamate telefoniche, protegge la comunicazione aziendale, impedisce la fuga di segreti commerciali, dati personali e altre informazioni riservate.

Babelnet sfrutta la combinazione dei migliori algoritmi e protocolli crittografici, a protezione della comunicazione contro attacchi attivi e passivi e sfrutta un meccanismo unico nel suo genere, in grado di cooperare con i moderni spazi di deposito dati. Una volta inseriti dei dati, è del tutto impossibile che qualcuno li possa in qualche modo modificare. Tali località di deposito si definiscono database blockchain. I database pubblici con blockchain sono oggigiorno sfruttati esclusivamente per le criptovalute. Il più grande e il più sicuro di essi è il DB utilizzato per i bitcoin.

Babelnet, quindi, è un’alternativa sicura all’e-mail o ai sistemi di instant messaging. Non è gestita o condivisa come servizio centrale e non rileva informazioni sui contatti degli utenti dai dispositivi. Assicura il pieno controllo e sicurezza per gli utenti e gli amministratori. Ciascuna azienda/istituzione gestisce ed amministra un proprio server, si occupa della sua comunicazione con gli altri server e funge da autorità per gli indirizzi dei propri utenti (nomi Babelnet).

Il cuore del sistema è il server Babelnet, che gestisce la manutenzione del database dei conti degli utenti e dei dispositivi registrati, verifica e conserva in tutta sicurezza le chiavi pubbliche degli utenti e le sincronizza per i dispositivi registrati.

Babelnet garantisce la sicurezza in tutte le fasi di impiego:

Telefonate criptate - Babelnet assicura telefonate criptate tra dispositivi mobili nella rete dati attraverso un kit tecnologico VoIP - soprattutto segnalazione per il comando dei collegamenti e scambio di chiavi pubbliche, codec e protocolli per la comunicazione diretta tra dispositivi che assicurano la tutela della riservatezza e integrità dei dati.

Realizzazione delle registrazioni - Le fotografie, i video e le registrazioni audio vengono realizzati direttamente nell’applicazione. Il comando della macchinetta fotografica/telecamera e del microfono è gestito direttamente con un codice di applicazione, e non tramite dispositivo.

Salvataggio sicuro - Tutti i messaggi, registrazioni e documenti sono salvati come criptati nell’ambiente dell’applicazione sia presso il mittente che presso il destinatario.

Comunicazione criptata - Babelnet assicura un livello applicativo di crittografia tra i punti terminali della trasmissione, essendo in grado criptare il dispositivo del mittente e decodificare il dispositivo del destinatario. I contenuti criptati sono caratterizzati da controllo dell’integrità sulla base di un codice HMAC. Il trasporto fisico del messaggio cifrato ha luogo in maniera asincrona mediante collegamento TLS autenticato con il server Babelnet. Se i partecipanti sono collegati a diversi server, la comunicazione avrà luogo solo mediante il server Babelnet del mittente; e questo aumenta ancora di più la sicurezza.

Notifica al dispositivo del destinatario - Babelnet notifica i messaggi e i documenti fino ai dispositivi finali; non li salva a lungo termine nel server. Il server fornisce servizi per l’invio e la notifica dei messaggi, invia alle parti comunicanti le rispettive segnalazioni e - in caso di impossibilità di notificare il messaggio - cancella i documenti. Non ha in nessun caso a disposizione chiavi che permettano di leggere la comunicazione cifrata in corso.

Esplorazione sicura - Babelnet consente una sicura esplorazione dei messaggi e dei tipi di documenti ordinari (fotografie, PDF, ecc.) direttamente nell’applicazione con l’ausilio di un codice di applicazione. In questa maniera i documenti non devono necessariamente uscire dall’ambiente Babelnet e non sono esposti a minacce in caso di apertura nelle applicazioni di terzi.