Il tema della DIVERSITY al centro del XV Convegno Nazionale Assochange

19/06/2019

A Milano, il 4 giugno 2019, si è svolto il XV Convegno Nazionale Assochange, l’associazione di imprese, enti, istituzioni, professionisti ed Università, fondata nel 2003, che si propone come luogo di incontro, confronto e diffusione di conoscenza sul change management per aiutare le organizzazioni a raggiungere i loro obiettivi di cambiamento.

Il convegno Assochange ha trattato il tema della diversity, intesa come importante risorsa per il cambiamento delle organizzazioni.

Fin dalla formula stessa del Convegno abbiamo voluto introdurre un primo elemento di diversità. - ha spiegato Moira Masper, presidente Assochange - I lavori si sono svolti all’aperto, in una pineta, e hanno visto la partecipazione attiva di tutti i presenti in una logica inclusiva, in modo che ciascuno si sentisse riconosciuto nel proprio pensiero.

I partecipanti, suddivisi in tavoli tematici, ognuno dei quali dedicato ad una differente dimensione di diversity (competenze, cultura, età, genere), hanno contribuito, in prima persona, a costruire i contenuti, grazie anche al coordinamento da parte di un facilitatore per ogni tavolo, e alla creazione dell’output finale, con un arricchimento condiviso e approfondito.

Tra quanto emerso dal workshop, risaltano alcuni primi concetti rilevanti (che saranno approfonditi in un successivo lavoro di ricerca con il nostro Osservatorio sul Change Management e l'evento previsto per il prossimo 4 dicembre). - ha proseguito Moira Masper - Sia che la diversity venga intesa come un fine, cioè essa stessa l'obiettivo del cambiamento in azienda, sia che costituisca un mezzo strategico per i progetti di cambiamento (di qualunque natura), deve essere un processo che in questo mondo complesso faccia i conti con alcune importanti dimensioni: cultura, competenze, età e genere.

Questi elementi di diversità, se opportunamente valorizzati, integrati e considerati come funzionali per il raggiungimento degli obiettivi di cambiamento, costituiscono potenti leve per il successo di una strategia di business.

Notevole interesse hanno suscitato anche gli interventi dei guest speaker: Auticon, azienda for-profit con finalità sociali il cui personale è formato unicamente da consulenti autistici, e Dynamo Academy, che ha dimostrato come il contatto diretto con l’esperienza di Dynamo Camp in favore dei bambini malati e delle loro famiglie possa avere validi effetti anche sulle relazioni nell’ambito del mondo delle imprese.

Il Convegno si è concluso con un intervento di Francesca Vecchioni, fondatrice e presidente di Diversity Lab, associazione che promuove una concezione del mondo tesa a valorizzare l’importanza delle differenze come patrimonio di tutti: La diversità è una ricchezza - ha detto Francesca Vecchioni - e questo è tanto più vero anche se ancora oggi, nonostante il progresso culturale e tecnologico, il valore delle differenze spesso è messo in discussione.