L’Oréal leader in sostenibilità d’impresa

31/01/2019

L'Oréal, fondata nel 1909 dal chimico Eugène Schueller, già primo gruppo cosmetico al mondo, si è riconfermato tra i leader globali nella sostenibilità d'impresa.

Per il terzo anno consecutivo, infatti, il gruppo L’Oréal si è aggiudicato un posto nella “A List” del CDP, l'organizzazione no-profit che valuta le aziende sulla base della completezza della loro rendicontazione, della sensibilità verso i rischi ambientali e la loro gestione, nonché dell’adozione di best practice associate a leadership ambientale. (Info, elenco delle aziende inserite nella A List del CDP: www.cdp.net).

Il gruppo, inoltre, è l’unico che si è aggiudicato un posto nella A List di tutte e tre le categorie del CDP: cambiamento climatico, sicurezza delle risorse idriche e foreste.

Siamo davvero orgogliosi di questo riconoscimento. - afferma Alexandra Palt, direttrice mondiale della sostenibilità per L’Oréal, che interviene in collegamento Skype da Parigi alla conferenza organizzata nel quartier generale milanese del gruppo - L’Oreal è un'azienda da sempre impegnata nella sostenibilità. Il punto di svolta si deve all'intuizione di Jean-Paul Agon, presidente e ceo del gruppo, che ha compreso che la sfida del 21esimo secolo deve passare necessariamente dall'attenzione all'ecologia e al sociale. - prosegue Alexandra Palt - Abbiamo, così, elaborato il progetto “Sharing beauty for all” per analizzare il nostro impatto ambientale e sociale e capire quali sono i prodotti e i servizi che potevano essere coinvolti da questa trasformazione. - conclude la Palt - L'obiettivo è di migliorare, entro il 2020, il 100 per cento della nostra gamma di prodotti dal punto di vista ecologico, con nuove formule che utilizzano materie prime rinnovabili reperite in maniera più responsabile ed un packaging a minor impatto ambientale.

Nel 2018, già quasi l'80% dei prodotti è stato dotato di un packaging più leggero, con un minor utilizzo di plastica.

Info: www.oreal.it