Giallo Carbone – Milano 1833: il nuovo romanzo di Paolo Saino

20/06/2018

Ieri, martedì 19 giugno, coi tipi di Edizioni Leucotea, è uscito Giallo Carbone - Milano 1833, il nuovo romanzo di Paolo Saino, autore del romanzo storico Gli ultimi patrioti, uscito nel 2017.

Giallo carbone è la prima uscita di una trilogia di romanzi giallo-storici (un filone non nuovo, ma scarsamente presente nella letteratura italiana), che, sempre coi tipi di Edizioni Leucotea, sono ambientati a Milano, ma con puntate a Novara ed altre città che fanno parte del retroterra personale dell’autore. I tre volumi narrano di avvenimenti, rispettivamente, del 1833, 1843 e 1853.

Giallo carbone si sviluppa nel 1833, nel mondo della carboneria, tra commercianti, funzionari e appassionati patrioti tutti immersi in vicende di passionali amori e sporche truffe.

Tre romanzi gialli, ambientati a Milano durante un arco temporale caratterizzato dal Risorgimento, popolati da personaggi veramente esistiti, come, ad esempio, il commissario Ulisse Zecchini ed il commerciante Giuseppe Guenzati. Vi si possono “leggere” anche la vita dell’800, i comportamenti della severa Polizia austriaca, le attività delle Imperial-Regie Amministrazioni, le riflessioni sulla situazione politica e le discussioni sulle opzioni per raggiungere la sospirata unità. Si rivive, insomma, la vita della Milano del Risorgimento attraverso le indagini sugli omicidi che caratterizzano le storie narrate.

Il 27 giugno, alle ore 18.30, il libro sarà presentato a Milano, il presso il Negozio Guenzati di via Mercanti 21, scelto perché uno dei protagonisti è Giuseppe Guenzati, che fece diventare importante il negozio omonimo fondato dal nonno nel 1768. Proprio in questi giorni è stato firmato un importante accordo con le Assicurazioni Generali che consentirà al negozio di non chiudere, ma di proseguire la sua attività a partire dal 1° ottobre 2018 in Via Agnello 8, sempre a Milano. Oltre a Luigi Ragno, interverranno il prof. Giovanni Carosotti, estensore della presentazione, Giulio Alberoni, primo ed importantissimo editor, Primo Lodi, ex-collega dell’Autore, fisico e giallista, tra i primi a leggere il testo ancora in fase di stesura, Giorgio Ravizzotti, Presidente di “Nuares.it”, per le indicazioni su Novara e che ha aiutato l’Autore nella riscoperta della sua città natale, Edo Bossi, profondo conoscitore della lingua meneghina, che ha tradotto molti dialoghi in milanese.

Il libro sarà presentato anche a Magenta il 28 giugno, alle 18.30, presso la Libreria “Memoria del Mondo”, posta nei portici di fronte al Municipio, e a Pecetto Torinese (TO), il 29 giugno alle 19.00, presso il Salone del Vecchio Forno, in Via Umberto I 42.