Le celebrazioni del National Day dell’Egitto

28/07/2015

L’Esposizione Universale mi regala l’opportunità di lanciare un appello alla comunità internazionale affinché si possa essere uniti per arrivare a una stabilità nei Paesi islamici, promuovendo continuamente il rispetto e la tolleranza. E’ questo il messaggio di pace e di unità lanciato dal Primo Ministro dell’Egitto, Ibrahim Mahlab, alla cerimonia ufficiale del National Day dell’Egitto oggi a Expo Milano 2015.

L’arrivo della nutrita delegazione egiziana a Expo Milano 2015 è stato salutato in maniera calorosa da una folla di connazionali, che ha anche cantato con gioia l’inno nazionale egiziano durante la cerimonia dell’alzabandiera.

Vorrei davvero ringraziare il popolo italiano per il supporto che abbiamo ricevuto, nostro grande amico, durante questi periodi così difficili che abbiamo dovuto fronteggiare negli ultimi anni. - ha sottolineato il Premier egiziano - La nostra storia millenaria ci aiuterà anche nel futuro.

E’ proprio la lunga e ricca storia del Paese, l’idea centrale del Padiglione Egitto, dal titolo evocativo “La storia infinita”, a simboleggiare un viaggio senza fine.

Il grande calore con cui siete qui a Expo Milano 2015 è un tratto distintivo delle relazioni tra i due Paesi. - ha sottolineato Bruno Pasquino, Commissario Generale di Expo Milano 2015 - L’Italia e l’Egitto sono un ponte, fisico e culturale, fra le due diverse sponde del Mediterraneo. Il vostro Paese è un esempio per la comunità internazionale, grazie alle vostre politiche che promuovono il dialogo religioso e la valorizzazione di un Islam moderato. Sono anche certo - ha concluso Pasquino - che l’esperienza dei nostri due Paesi sarà fondamentale per ridurre la malnutrizione nel mondo e promuovere uno sviluppo sostenibile.

Grande successo ha avuto in particolare l’evento che si è tenuto all’Expo nel Padiglione dell’Egitto lo scorso 23 luglio in occasione della Festa Nazionale Egiziana. Un momento importante, per rilanciare la magia di una terra tanto affascinante, legato anche alla visita in Italia del Primo Ministro Egiziano Ibrahim Mahlab che, in una conferenza stampa, ha sottolineato i forti legami che uniscono l’Italia e l’Egitto.

La manifestazione organizzata dal direttore dell’Ente del Turismo Egiziano in Italia Cons. Emad Abdalla, è stata l’occasione per incontrare tour operator e giornalisti e un'opportunità per parlare del rilancio dell'Egitto in genere e in particolare del Mar Rosso e delle destinazioni classiche. Uno spettacolo folcloristico ha accompagnato l’evento regalando un assaggio della cultura e delle tradizioni del Paese.

Il Direttore dell’Ente si è detto positivo sulla ripresa della destinazione sul mercato italiano, sottolineando un incremento del +4% dei turisti italiani in Egitto rispetto ai 12 mesi precedenti. In autunno, intanto, riprenderà anche la nuova campagna pubblicitaria per la quale è previsto un budget di 40 milioni di dollari in 24 mercati, che certamente aiuterà ulteriormente l’aumento del numero di arrivi anche dal mercato italiano.

Come dimostra bene anche l'evento di oggi, dopo quello di Torino dello scorso maggio, noi stiamo attivamente lavorando con tutti i tour operator, le linee aeree, le agenzie di viaggio e gli altri operatori del turismo italiano per promuovere al meglio la nostra destinazione. E sono sicuro che anche questa iniziativa contribuirà fortemente a trasmettere in tutto il mondo la bellezza del nostro Paese. - ha affermato il Dr. Emad Abdalla - L’andamento del mercato turistico in Egitto, se pur lentamente, si sta risvegliando soprattutto per quanto riguarda il Mar Rosso - continua il direttore dell’Ente - e noi saremo sempre al fianco dei tour operator in attesa di una piena ripresa.

Info: www.egypt.travel