Festival Franciacorta a Milano

03 giugno 2014

Lunedì 26 maggio, i Chiostri del Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano hanno ospitato il Festival Franciacorta: 37 aziende (Antica Fratta, Azienda Agricola Fratelli Berlucchi, Barone Pizzini, Bellavista, Berlucchi Guido, Bersi Serlini, Biondelli, Bosio, Ca’ Del Bosco, Camossi, Cantina Chiara Ziliani, Castel Faglia, Castello Bonomi, Castello Di Gussago La Santissima, Cavalleri, Colline Della Stella, Contadi Castaldi, Cortebianca, Ferghettina, Franca Contea, il Mosnel, La Montina, Lantieri De Paratico, Le Marchesine, Lo Sparviere, Massussi, Mirabella, Montenisa, Monte Rossa, Ricci Curbastro, Ronco Calino, San Cristoforo, Solive, Uberti, Vezzoli Giuseppe, Villa Crespia - Muratori, Villa Franciacorta) insieme ai migliori Sommelier AIS della Lombardia, hanno accolto appassionati di vino e curiosi per degustare tutte le tipologie di Franciacorta.

Dopo il successo dello scorso anno, Milano è tornata ad essere protagonista tra le tappe del Festival Franciacorta: per il 2014 è il secondo appuntamento itinerante alla scoperta del vino prodotto col metodo della rifermentazione in bottiglia riconosciuto come uno dei più prestigiosi ambasciatori del miglior Made in Italy.

Con le sue diverse tipologie, il Franciacorta è il vino ideale per gli abbinamenti più creativi, è in grado di esaltare i piatti della tradizione regionale e le interpretazioni della cucina moderna. Durante il Festival, blogger e visitatori si sono sfidati live nell’ “Abbinamento perfetto”. Un evento nell’evento, lo show cooking è stata una sfida tra due squadre formate da un wine blogger, un food blogger e un visitatore del Festival Franciacorta, estratto a sorte tra i presenti. I partecipanti hanno scelto un Franciacorta cui abbinare una ricetta da realizzare al momento. La giuria era presieduta dalla food blogger Chiara Maci e composta da opinion leader del mondo enogastronomico selezionati tra giornalisti, chef e sommelier.

Il Franciacorta ha festeggiato recentemente i 50 anni dalla prima bottiglia prodotta, e in mezzo secolo ha saputo costruire la propria autorevolezza in ambito enologico a livello internazionale. Ma la zona della Franciacorta non è nuova alla pratica della viticoltura, infatti già dall’inizio dell’Ottocento è dimostrato fosse terra di produzione e commercializzazione di vini.

Grazie a un recentissimo studio sul Catasto Napoleonico del 1809, commissionato dal Consorzio Franciacorta e condotto dall’architetto ed esperto di cartografia e Gis Paolo Oscar - ha dichiarato Maurizio Zanella, Presidente del Consorzio Franciacorta - abbiamo potuto avere conferma di come per i franciacortini la viticoltura rappresentasse già dall’Ottocento l’attività per eccellenza del territorio”.

Oggi la produzione del Franciacorta supera i 14 milioni di bottiglie, di cui circa 1,3 milioni destinate al mercato estero e la chiave del successo, oltre che nella qualità del prodotto, risiede ancora nella capacità delle realtà del territorio di “fare sistema” per sostenere questo comparto economico così rilevante per il territorio.

Oltre a Milano il Festival Franciacorta itinerante rinnoverà il suo appuntamento dopo l’estate a Roma e Napoli.

Info: www.franciacorta.net