Provincia di Milano: la Strada delle abbazie, un itinerario di fede, arte, natura ed enogastronomia

18 febbraio 2013

La Strada delle abbazie, progetto voluto dalla Provincia di Milano e realizzato in collaborazione con l’Arcidiocesi di Milano e grazie al sostegno di Fondazione Cariplo, intende valorizzare i luoghi di fede e le risorse – turistiche, agroalimentari, paesaggistiche - che gravitano attorno a essi.

La Strada delle abbazie si concretizza in una cartina, realizzata da Touring, che disegna un itinerario che collega tra loro sette abbazie. Si snoda lungo un percorso che si sviluppa così: Abbazia di San Lorenzo in Monluè - Abbazia di Chiaravalle - Abbazia di Viboldone - Chiesa di Santa Maria in Calvenzano - Abbazia di Mirasole - Abbazia di  Morimondo - Chiesa di San Pietro in Gessate. Lungo poco più di 100 chilometri, il percorso è articolato in brevi tratti e in buona parte fattibile anche  a piedi  (o in bicicletta su percorsi anche non protetti), e ha come prima e ultima tappa due fondazioni dell’ordine degli Umiliati nella città di Milano.

Sulla mappa, in corrispondenza di ogni abbazia, sono segnalati i luoghi di interesse e le informazioni utili. Maggiori dettagli, per esempio su cascine e agriturismi nelle vicinanze di ogni tappa, sono inseriti nella nuova sezione tematica on line sul sito www.visitamilano.it.

Il progetto mira a promuovere i luoghi e gli itinerari della fede e della tradizione alimentare ed enogastronomica del nostro territorio – ha commentato l’assessore al Turismo della Provincia di Milano Stefano Bolognini durante la presentazione del progetto avvenuta nel corso della BIT - attraverso la riscoperta dei valori della nostra terra e delle origini della tradizione agricola di una grande porzione di provincia a sud di Milano. L’obiettivo è contribuire ad aumentare i flussi turistici nell’area interessata grazie alla valorizzazione di un nuovo segmento di mercato turistico.

Sono partner del progetto anche il Consorzio dei Comuni dei Navigli, Parco Sud, Parco del Ticino, Fondazione Ca’ Granda Policlinico.