Secondo uno studio condotto su oltre 19mila persone in 32 Paesi da Gsk Consumer Healthcare, il mal di schiena è una presenza fissa, con ripercussioni sulla vita personale, lavorativa.

Il dolore muscolo-scheletrico, in particolare, affligge il 97% degli italiani e circa 6 su 10 ne soffrono ogni settimana.

Il mantenimento di posture scorrette, il sovrappeso, ma anche stress e tensione derivanti da un stile di vita spesso frenetico sono le principali cause del mal di schiena. Una vita troppo sedentaria, ma anche un'attività fisica troppo intensa possono causare disturbi a livello di tendini, muscoli e articolazioni, che sono associati a manifestazioni dolorose di varia intensità.

I dolori più ricorrenti sono ormai dei "classici": il mal di schiena colpisce un italiano su tre e uno su quattro soffre di dolore cervicale. E ancora il 27% accusa inconvenienti a livello lombare.

Ora, dalla Germania arriva l’elettrostimolazione muscolare total body (WB-EMS) Miha Bodytec, l’ultima frontiera nella riduzione e prevenzione del dolore.

Il sistema, pensato e perfezionato in Germania, si fonda sui principi dell’elettrostimolazione attiva distribuita su tutto il corpo. L’electro muscle stimolation (EMS) è un’attività sportiva che viene fatta esclusivamente alla presenza di un personal trainer dedicato e specializzato.

Sotto la guida di un personal trainer specializzato, infatti, si viene collegati a Miha Bodytec, si eseguono piccoli e semplici esercizi durante i quali si deve opporre resistenza agli impulsi elettrici che variano a seconda del fisico e della preparazione atletica di ciascuno. Più alti sono gli impulsi, più si oppone resistenza, più il muscolo reagisce e si modella. Intervalli di 4 secondi di impulsi alternati ad altrettanti 4 secondi di riposo. L’esercizio sotto sforzo permette una reazione del corpo tipica di quando si è in una palestra tradizionale alle prese con diversi attrezzi per potenziare le varie parti del corpo, ma, al contrario, non vi è stress articolare.

Quello che colpisce, inoltre, è il miglioramento dell’aspetto umorale. Chi si sottopone al trattamento, infatti, parla di una sferzata di energia e una ricarica duratura.

I tempi di allenamento sono solo 20 minuti alla settimana che equivale ad un tempo di permanenza in palestra molto più lungo.

Secondo uno studio scientifico dell’Università di Bayreuth (Germania), l’allenamento EMS dell’intero corpo combatte molto efficacemente i dolori alla schiena, una condizione molto comune. Gli impulsi raggiungono e attivano evidentemente anche i muscoli profondi che possono essere raggiunti solo con difficoltà con i trattamenti convenzionali.

Secondo lo studio l’88,7% dei soggetti sottoposti a trattamento ha notato una riduzione dei dolori alla schiena, con significativa riduzione del dolore nel 38,8% dei casi. Un miglioramento dello stato doloroso generale è stato osservato nel 41,9% dei casi. La frequenza e l’intensità dei dolori si sono ridotte significativamente durante la sessione di allenamento.

In aggiunta, l’allenamento con EMS ha prodotto i seguenti effetti generali: il 61,4% degli individui ha riportato un miglioramento dello stato doloroso generale, il 75,5% ha notato un miglioramento dell’umore, il 69,4% ha riportato un aumento della vitalità, il 57,1% degli uomini e l’85,7% delle donne ha raggiunto una migliore stabilità corporea, il 50% dei soggetti ha confermato effetti positivi in termini di forma fisica e il 75,5% si è sentito più rilassato.

  • img1
  • img2
  • img3
  • img4
 Versione stampabile




Torna