Domenica 11 febbraio 2018, alla BIT di Milano presso lo stand della Regione Veneto, è stata presentata la nuova guida interregionale LonelyPlanet dedicata alle Dolomiti, realizzata grazie alla collaborazione tra Regione Veneto, Fondazione Dolomiti Unesco e Lonely Planet,.

La presentazione della prima guida Lonely Planet dedicata alle Dolomiti, è stata effettuata da Giacomo Bassi, Denis Falconieri e Piero Pasini, autori della guida, Federico Caner, Angelo Pittro, direttore di Lonely Planet Italia, e Marcella Morandini, direttore della Fondazione Dolomiti Unesco. L’incontro è stato moderato dal giornalista Gianbattista Zampieri.

La guida Dolomiti è la prima guida interregionale realizzata dalla casa editrice EDT di Torino, partner italiano di Lonely Planet: la ripartizione del testo, infatti, è stata effettuata non in base alle suddivisioni amministrative, ma in base ai 9 Sistemi dolomitici del Bene Unesco da dove si dipanano i percorsi proposti dagli autori.

Le Dolomiti rappresentano uno dei più ardui e dei più appassionanti banchi di prova per chi è chiamato a promuovere e difendere allo stesso tempo un’area di grande attrazione e richiamo turistico ma anche di pregio ambientale, culturale e naturalistico. - ha sottolineato Federico Caner, assessore alla programmazione, fondi UE, turismo, commercio estero della Regione Veneto - Una vera e propria sfida per far conoscere e rispettare la straordinaria bellezza di queste montagne, che vede protagonisti non solo la Lonely Planet, la Fondazione Dolomiti Unesco, le amministrazioni ed enti pubblici interessati, ma anche ogni singola persona che ama questa esposizione permanente di incanto ed emozione”,.

La guida, realizzata con la collaborazione di Fondazione Dolomiti Unesco, propone molteplici e interessanti percorsi su tutto il territorio per scoprire le montagne più belle del mondo, Patrimonio Mondiale Unesco. La guida Lonely Planet fornisce informazioni su geologia e paesaggio utili indicazioni per pianificare una vacanza sulle Dolomiti, come escursioni, attività per famiglie, manifestazioni, offerta ristorativa e strutture ricettive.

G. Scotti

 Versione stampabile




Torna