Sabato 8 aprile, Gardaland ha aperto la sua 42a stagione con prospettive assolutamente rosee nell’ambito del turismo, non solo italiano, ma soprattutto estero.

La percentuale di clientela straniera nel Parco la scorsa stagione è stata pari al 30% a fronte del 70% di italiani. - ha detto Aldo Maria Vigevani, Amministratore Delegato di Gardaland, che ha presentato alla stampa le novità del Parco, che secondo la classifica Tripadvisor dei luoghi più visitati e amati nel 2016, è al 1° posto in Italia ed al 7° nella classifica europea: Shaman, le Montagne Russe con la Realtà Virtuale, e lo Squalo Chitarra a Gardaland SEA LIFE Aquarium.

Con i suoi 2 hotel - Gardaland Hotel e Gardaland Adventure Hotel - ed uno splendido Acquario - Gardaland SEA LIFE Aquarium - Gardaland Resort è oggi una delle destinazioni turistiche più gettonate.

Situato in una zona strategica logisticamente molto importante, è facilmente raggiungibile da tutt’Italia e da buona parte dell’Europa; da un lato il Lago di Garda con i suoi paesaggi, il suo scenario naturale, il particolare microclima e la vicinanza alla città di Verona, dall’altro la forza di un marchio - Gardaland - evocativo e familiare a visitatori di tutte le età, che attira e favorisce il turismo straniero registrando un flusso in costante aumento proveniente da molti Paesi Europei ed extra-Europei.

Il 2016 è stato un anno più che positivo per la zona del Garda, che ha registrato un importante aumento di arrivi italiani e soprattutto stranieri: quasi 5 milioni di turisti hanno soggiornato sul Lago di Garda nell’ultimo anno segnando un incremento pari al 6% rispetto all’anno precedente.

Un ruolo da protagonista lo ha giocato sicuramente Gardaland Resort che, nei suoi due hotel, ha registrato una percentuale di occupazione delle camere superiore al 70%. - ha detto Aldo Maria Vigevani - Nei due hotel del Parco, Gardaland Hotel e il nuovo Gardaland Adventure Hotel, è stata registrata una presenza media di stranieri superiore al 45%.

Come su tutto il Lago di Garda i visitatori stranieri giocano un ruolo davvero importante. Si è constata una diminuzione dei russi, compensata da arrivi da Paesi dell’est Europa e da Israele, con arrivi in costante aumento.

Ed israeliana, padre, madre e due figli adolescenti, è stata la famiglia, che, bloccata a quasi 20 metri d'altezza in un vagoncino dell'attrazione 'Sequoia, quasi al termine della rampa di salita, a causa di un blackout della corrente elettrica, ha potuto constatare la tempestività e l’efficacia dell’intervento dei tecnici, che, in tutta sicurezza, l’hanno soccorsa, recuperata e riportata a terra.

Nel corso della conferenza stampa è stata presentata SHAMAN, la Montagna Russa con la Realtà Virtuale, che, quando i programmatori renderanno disponibile, permetterà agli Ospiti del Parco di vivere una straordinaria avventura immersiva in mondi paralleli e di vivere avventure al di fuori del mondo reale. Indossati i visori, studiati appositamente per il percorso delle mitiche Montagne Russe di Gardaland, infatti gli Ospiti saranno trasportati nel misterioso mondo degli Indiani d’America attraverso uno spettacolare volo e raggiungeranno i luoghi in cui, per migliaia di anni, le tribù delle Montagne Rocciose, guidate dal Capo Sciamano, vissero un incredibile rituale oltrepassando i confini del mondo degli spiriti dei loro antenati. Il doppio giro della morte, i due avvitamenti laterali e l’elica finale, che caratterizzano l’attrazione, diventeranno così vere e proprie acrobazie aeree.

Un investimento pari a 5 milioni di euro ci ha permesso di dotare SHAMAN di un sistema completamente immersivo e all’avanguardia. - ha precisato l’Amministratore Delegato - Questa sarà una tra le più sofisticate esperienze di Realtà Virtuale sulle Montagne Russe attualmente esistenti, un’esperienza di Realtà Virtuale di questo livello non è riscontrabile in alcun’altra parte d’Italia.

Per la nuova stagione il cast degli artisti di Gardaland porta in scena momenti di grande impatto scenico. Tra gli appuntamenti va segnalato Romeo al Palatenda: un nuovo spettacolo totalmente comico nel quale Kevin Huesca, ventriloquo di fama internazionale, vestirà il ruolo di uno strampalato personaggio di varietà e sarà accompagnato da un’acrobata aerea, Olesia Shulga, vincitrice della medaglia d’oro al Festival di Montecarlo, e da tre coppie di ballerini. A Gardaland Theatre, invece, si potrà assistere a Perla d’Oriente, il nuovissimo spettacolo sull’antica tradizione acrobatica orientale, incredibilmente poetico: 22 artisti, tra acrobati e corpo di ballo, fondono, armonicamente, il folklore e la tradizione acrobatica cinese con la mitologia orientale.

Per quanto riguarda l’offerta dei 25 punti ristorazione di Gardaland segnaliamo il nuovo T-REXtaurant, un originale grill & steak per una vera e propria esperienza culinaria di tipo … giurassico, e il rinnovato Aladino Coffee Bar con il genio della lampada, i suoi tesori, gli scenari del deserto arabo, un grande colonnato dove oro e colori rendono magica ogni cosa …

Questi due nuovi punti ristoro si aggiungono al Sushi Restaurant, unico a livello europeo per un Parco a Tema, al Chiosco Vegano, dedicato alle nuove tendenze del food come il “vegan style”, la trattoria Capitan Hook e il Ristorante Corsaro Nero, con una nuova stupenda sala ricavata dal ponte di una nave. Non mancano, naturalmente, preparazioni per le esigenze più particolari, come, ad esempio, i menù dedicati ai celiaci. All’interno di Gardaland Hotel, un’altra novità per la stagione è MATKA (viaggio in finlandese), il nuovo ristorante gourmet che ambisce ad essere un Family Resort Gourmet, aperto alle famiglie con bambini, per vivere un’esperienza culinaria arricchita da un percorso sensoriale (aperto tutti i giorni, ad eccezione del mercoledì, - dalle 19.30 alle 22.00). A Gardaland Adventure Hotel, invece, il Tutankhamon Restaurant enfatizza, quest’anno, lo stile “bistrot”: i piatti, di ottima qualità, sono serviti in modo veloce e informale e accompagnati da un’animazione dal vivo.

L’altra importante novità di quest’anno si trova a Gardaland SEA LIFE Aquarium tra le 40 vasche tematizzate, totalmente a misura di bambino: qui l’ospite potrà ammirare nelle acque della vasca oceanica, attraversando il tunnel oceanico trasparente, lo Squalo Chitarra, un singolare esemplare, diffuso nelle acque tropicali costiere dell’area Indo-Pacifica, che ha una forma insolita e quasi preistorica: per metà è uno squalo con il muso appuntito e per l’altra metà è una razza, con un ampio corpo massiccio.

Giovanni Scotti

  • img1
  • img2
  • img3
  • img4
  • img5
 Versione stampabile




Torna