Da mercoledì 28 settembre Pacifico, l’oramai celebre ristorante situato nel cuore di Brera a Milano, giudicato da autorevoli fonti peruviane come miglior ristorante peruviano all’estero, propone il Business lunch con un eccezionale rapporto prezzo qualità.

Il menù, che ha un prezzo fisso di 25.00 euro, prevede i piatti classici di Pacifico: ceviche, causa, dim sum e altre proposte variabili di giorno in giorno.

Il tutto viene servito in appositi piatti, realizzati appositamente in marmo di Carrara, con quattro scomparti. Il servizio e l’atmosfera sono quelli classici di Pacifico che non poco hanno contribuito al successo.

Il ristorante Pacifico è composto da tre diverse zone: un Pisco Bar, un ristorante ed una lounge privata. Il ristorante offre molteplici possibilità per lasciarsi trasportare dai suoi sapori e dai suoi ambienti. Lo spazio è raccolto ed elegante, particolarmente curato nel design.

Pacifico, il primo ristorante peruviano gastronomico in Italia, è stato creato da Jaime Pesaque, per il quale cucina è evoluzione. Jaime Pesaque definisce il suo lavoro cucina evolutiva, cambiando sempre seguendo le stagioni, nuove tecniche e l’ispirazione.

In qualità di chef esecutivo e proprietario del ristorante Mayta di Lima, Pesaque combina tecniche culinarie contemporanee con materia prima fresca e spezie ricercate, trasformando piatti semplici in sofisticate creazioni culinarie.

La formazione di Jaime è iniziata nella prestigiosa scuola di arti culinarie Cordon Bleu di Lima ed è proseguita in molteplici ristoranti stellati in Spagna e Italia. Oggi è head chef di Suviche (Miami), Nuna (Punta del Este), Piscoteket (Oslo).

La cucina peruviana è fresca, varia e leggermente piccante: è un crogiolo di culture, sapori, ingredienti e tecniche ed sono questi i motivi che rendono i suoi piatti così inaspettati. C’è il pesce delle coste del Pacifico, patate (più di 4000 le varietà coltivate) e mais delle Ande, frutti esotici ed erbe sconosciute raccolte nella foresta Amazzonica. Questi gli ingredienti che dominano i mercati e le materie prime utilizzate da secoli dagli Inca e dalle popolazioni locali, poi dai conquistadores spagnoli ed dagli immigrati cinesi, giapponesi, italiani e francesi arrivati in Perù.

Il piatto peruviano più conosciuto del mondo è il ceviche, vale a dire pesce crudo, freschissimo, lasciato “cuocere” nel succo di limone o di agrumi, con abbondante cipolla rossa (cruda) e aji (peperoncino piccante locale), pepe e un pizzico di sale. In Perù servono questo piatto normalmente con patate dolci e mais andino, e alla fine la marinata rimasta viene servita a parte, in bicchiere e chiamata “latte di tigre”. Solo per palati estremi o per chi crede nel suo potere afrodisiaco.

Pacifico propone una versione nobile della cucina peruviana.

Si parte con i ceviche, proposti in varie forme: da quella pura con branzino e latte di tigre (un composto di aglio, pepe, sedano e zenzero cui la Pfizer si è ispirata nella creazione della pillola blu) a quella mista con polpo, capesante, gamberi accompagnati da rocoto (una sorta di peperoncino locale) e coriandolo fino ad arrivare ad una delicatissima versione vegetariana in cui la quinoa danza egregiamente accompagnata da asparagi, pomodorini e patate dolci.

Vi è, poi, l’area dedicata ai tiradito, una via mezzanina tra carpaccio e sashimi che si differenzia dal ceviche per il taglio a fette, anziché cubico, e serviti su una salsa piccante.

C’è l’area dedicata alle specialità, tra cui spicca la causa, bocconcini di tonno crudo con patate schiacciate, ajì amarillo (più vicino alla famiglia dei peperoni che dei peperoncini per la soffice piccantezza), il solito rocoto, una delicata purè di avocado e un soffio di bottarga.

Ultima area dedicata ai dim sum, preparati accademicamente, ma di cui non si sentiva la mancanza.

Il piatto può essere accompagnato con un con un cocktail a base di pisco.

Info, prenotazioni: Pacifico - Via della Moscova 29, angolo via San Marco, Milano - tel 028724 4737 - http://wearepacifico.it/

  • img1
  • img2
  • img3
 Versione stampabile




Torna