Mercoledì 21 ottobre 2015, presso la Sala Libeccio di Eataly Expo Edoardo Raspelli, “cronista della gastronomia” e conduttore di Melaverde, ha moderato il dibattito avvenuto nel corso di “We feed the Planet”. Ad esso hanno partecipato Oscar Farinetti, Fondatore di Eataly, Riccardo Garosci, Ministero dell’Istruzione, Piero Rondolino, Fondatore di Acquerello il Riso, Inge Feltrinelli, Feltrinelli Editore, Stefano Maffeo, Fondatore e Responsabile della Didattica dell’Equipe Arc-en-Ciel, Lina Zottarel, Insegnante della classe IV della Scuola elementare Collodi di Treviso, Francesca Rocchi, Vice Presidente Nazionale Slow Food e Valentina de Poli, Direttore di Topolino Magazine.

Nel corso dell’evento è stato presentato il progetto di educazione alimentare “Mercoledì Riso”, promosso da Acquerello il Riso e Slow Food, inserito nelle Best Practices della Carta di Milano e che ha ottenuto il riconoscimento ufficiale di Progetto Scuola di Expo.

“Mercoledì Riso” ha avuto l’obiettivo di aiutare i bambini ad imparare a nutrirsi meglio e, per questo, ha invitato le Scuole di tutta Europa, a partecipare con la preparazione di un piatto a base di Riso, derivato dalle abitudini e dai menù locali. Una vera e propria sfida culturale che, partendo dall’Italia vuole arrivare nel Mondo per dimostrare che il Riso, meglio se integrale oppure riarricchito della sua gemma, è parte fondamentale di un’alimentazione corretta dal punto di vista nutrizionale e, allo stesso tempo, è capace di offrire un risultato gastronomico sorprendente.

La tradizione alimentare, che suggerisce “giovedì gnocchi”, “venerdì pesce”, “sabato trippa” e che da qualche anno parla dei “lunedì vegetariani”, ora si è arricchito con “Mercoledì Riso”.

Mercoledì 21 ottobre le porte di Expo Milano 2015 si sono aperte, in particolare, per la classe V della Scuola elementare Collodi di Treviso (Italia); una classe straordinaria: è composta da 20 bambini di 16 nazionalità diverse: Albania, Algeria, Burkina Faso, Cina, Congo, Ecuador, Ghana, Guinea, Italia, Kossovo, Macedonia, Moldavia, Nigeria, Romania e Senegal. Sono loro, infatti, i vincitori della prima edizione di Mercoledì Riso, che ha coinvolto 1895 studenti di 4 continenti, 180 insegnanti, 103 classi, di 13 regioni e 32 province Italiane, che si sono impegnati prima a realizzare una ricerca sul riso e, poi, a creare una ricetta a base di riso che avrebbero voluto inserire nel menù della loro mensa, almeno una volta alla settimana, a partire dall’anno scolastico 2015/2016.

I bambini hanno incontrato i Delegati delle loro Nazioni d’origine e delle Nazioni che hanno preso parte al progetto: Francia, Romania, Spagna e Svizzera. I bambini della classe vincitrice, la V della Scuola elementare Collodi di Treviso (Italia), hanno firmato, ufficialmente, per la prima volta, la Carta di Milano dei Bambini.

I Jeunes Restaurateurs d’Europe, invece, hanno replicato per gli invitati alla conferenza il piatto vincitore, riservandosi di proporre a tutti i loro 510 associati ed aderenti d’Europa di proporre nel menù del giorno un piatto di riso.

 Versione stampabile




Torna