La Family Map di Expo Milano 2015 è una mappa che indica i principali luoghi e le iniziative dedicate a bambini e genitori all’interno dell’Esposizione Universale: è uno strumento pratico ed utile per le famiglie, che illustra la varie proposte dei Paesi partecipanti ed il palinsesto di eventi che possono rendere divertente e memorabile la visita.

L’Esposizione Universale di Milano è una straordinaria opportunità educativa: è lo sforzo congiunto di moltissimi attori, attorno ad un tema importante, “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”. Per questo motivo, la società Expo 2015 ha sostenuto, sin dall’inizio, il progetto di un’Area Tematica per i bambini, il Children Park, dando così un forte segnale di attenzione al mondo dell’infanzia.

I bambini sono per noi visitatori speciali: per loro abbiamo messo in campo molte energie a cominciare da un’Area Tematica dedicata, il Children Park. - ha spiegato Giuseppe Sala, Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015 - E abbiamo pensato altre iniziative come ‘Childrenshare’, un progetto di inclusione che ha consentito di selezionare 20 testimonianze dell’importante lavoro che tante organizzazioni portano avanti tutti i giorni nel promuovere partecipazione e conoscenza sul tema dell’alimentazione e dell’attenzione al corretto uso delle risorse. Anche gli spazi e i laboratori che i Paesi e gli altri Partecipanti hanno attivato per valorizzare l’esperienza di visita ‘in famiglia’ rispondono a una nostra precisa intenzione: fare di Expo Milano 2015 un evento realmente family friendly”.

Il progetto Children Park, l’Area Tematica per i più piccoli, è frutto del lavoro del team di Reggio Children.

Il concept e il contenuto educativo del percorso di gioco sono racchiusi nel sottotitolo ‘Ring around the Planet, Ring around the Future’: la metafora del gioco del girotondo come partecipazione positiva e consapevole alle sorti del pianeta, che deve essere di tutti. - ha spiegato Claudia Giudici, Presidente dell’Istituzione dei Nidi e delle Scuole dell’infanzia del Comune di Reggio Emilia - Si tratta di un giardino, un percorso lineare in otto tappe, ognuna delle quali propone un gioco e una riflessione, valorizzando la collaborazione e partecipazione di tutti i bambini”.

La gestione del Children Park, fattore chiave per la qualità educativa del progetto, è affidata alla competenza dei Servizi Educativi del Comune di Milano.

Le Aree Tematiche sono, nel percorso di vista con i bambini, punti imprescindibili: dal Parco della Biodiversità (con “le avventure nell’orto” di Fiera Bologna), allo straordinario viaggio nel cibo del Padiglione Zero, al Future Food District con molte possibilità di interazione e scoperta anche per i più piccoli (c’è anche un robot!) proposte da Coop. Un altro punto di forza è la mostra Arts & Foods - Area Tematica allestita alla Triennale di Milano, accessibile con lo stesso biglietto di ingresso dell’Esposizione Universale - con l’itinerario dedicato esclusivamente ai bambini e agli adolescenti, che potranno sperimentare un percorso “vietato agli adulti”: una sezione che declina il tema della relazione tra arti e cibi attraverso giocattoli, animazioni, fumetti, costumi e opere pensati appositamente per il mondo dell’infanzia. Fanno parte del percorso 100 quadri di Andy Warhol destinate ai più piccoli.

Sono previsti, inoltre, vari laboratori, quotidiani e di grande qualità, ad opera della Società Civile nella Cascina Triulza, è molto accogliente per le famiglie, con un’offerta pic nic a misura di bambino.

Le Organizzazioni Internazionali hanno messo in campo contributi pensati per i bambini, come i video “Leonardo” proposti da ONU-UNESCO presso il Children Park e le grafiche create appositamente da ONU per i bambini nell’ambito dell’itinerario Zero Hunger Challenge.

L’Unione Europea accoglie i visitatori con un film - la storia di Alex e Sylvia - pensato per coinvolgere anche i bambini nel “Coltivare insieme il futuro dell’Europa per un mondo migliore”.

Save The Children ha allestito un villaggio esperienziale per raccontare l’importanza della nutrizione e il suo impatto sulla vita e la salute dei bambini nel mondo.

Nel Padiglione Italia troviamo la bellissima mostra “Fab Food. La fabbrica del gusto italiano” con la giostra “Nutrire il Pianeta” ed il Juke-box dei desideri curata da MUST di Milano per Confindustria, e nel Vivaio Scuole del Palazzo Italia, ogni giorno sono programmati laboratori.

Nella Piazza della Biodiversità/Slowfood la chiocciola di Slow Food guida, attraverso una mostra interattiva e attività didattiche, grandi e piccini alla scoperta del meraviglioso mondo della biodiversità.

Molte iniziative sono dei Paesi Partecipanti: tra questi l’Austria, che nel suo Padiglione Breathe.Austria, ha sviluppato con il Museo dei Bambini di Vienna alcune installazioni per giocare con l’Aria. La Svizzera ha allestito una Kids Corner con attività per bambini e anche…una caccia al tesoro che si snoda in tutto il padiglione.

L’Angola assicura di considerare i più piccoli veri protagonisti: ha infatti allestito un “vegetable garden”, giochi per bambini in tutto il padiglione e un’area workshop solo per loro! Il Qatar, nel suo sontuoso padiglione, ha una Creative Play Area for Kids.

I Cluster offrono molti interessanti spunti: nel Cluster del Cacao e Cioccolato c’è “La fabbrica del cioccolato” e Choco lab! tenda e piroga del Mali nel Cluster delle Zone Aride, mentre la Mauritania propone un pozzo da cui attingere l’acqua ed un cammello su cui salire! Nel Cluster delle Isole, una programmazione di attività e il gioco delle Pesca alle Maldive ! Eventi proposti da Illy nel cluster del Caffè (con Immaginario scientifico).

L’Area Kinder+Sport è interamente dedicata ai ragazzi: intende promuovere uno stile di vita sano per le nuove generazioni attraverso un percorso di esperienze e giochi legati al movimento.

Nella Kids Area di Ethiad Alitalia, i piccoli visitatori avranno l’opportunità di partire per un viaggio all’insegna del divertimento e della scoperta. Nel Padiglione Intesa SanPaolo una programmazione di spettacoli per bambini.

Da segnalare anche il contributo di CONAI nel proporre materiali cartacei e video per promuovere la raccolta differenziata degli imballaggi. Laboratori sull’acqua grazie a San Pellegrino, sull’energia con Enel, intrattenimenti proposti da MSC.

La programmazione degli eventi per bambini sarà disponibile sul sito, ma l’appuntamento con la parata di Foody è per tutti i giorni alla mattina e al pomeriggio.

Sono previste anche attività fuori del sito espositivo: il progetto Childrenshare a cura di Muba ospita, infatti, a Milano, presso la Rotonda di via Besana, durante il semestre dell’Esposizione Universale, i 20 progetti selezionati tra i 125 che hanno partecipato alla International Call lanciata a novembre 2014. E’ una programmazione di valore di laboratori, spettacoli e mostre per bambini sui temi dell’Esposizione Universale.

Info, mappa aggiornata periodicamente:www.expo2015.org.

  • img1
  • img2
  • img3
  • img7
 Versione stampabile




Torna