Fino al 14 maggio, a Milano, negli spazi della Design Library di via Tortona 4 si può visitare la mostra “SPA World” di cui è protagonista Simone Micheli con i suoi lavori.

Simone Micheli racconta così i 25 anni di attività professionale e celebra la progettazione dei centri benessere concepiti come spazi autentici in cui ritrovare gli intimi ed originari valori dell’uomo. Luoghi realizzati come vere e proprie opere d’arte, carichi di unicità, di meraviglia e di eccellenza.

Il centro benessere del presente e del futuro deve e dovrà offrire la percezione-visione di ambienti autentici, ispirati al ritrovamento di valori intimi e profondi e sarà quindi esso l’espressione concreta del diffuso bisogno di progettare e dar forma a spazi concepiti come opere, carichi di unicità, di eccellenza, di meraviglia, in modo da generare un luogo che sia in grado di costruire e raccontare una storia ‘altra’, emozionante, capace di toccare il cuore del visitatore. - dice Simone Micheli - Al suo interno non devono sussistere dissonanze: è proprio la globale assonanza di progettazione e la sapiente gestione delle sue caratteristiche distintive che concorre a creare quell’universo di coerenza e di intime connessioni che ne fa un’opera. I concetti di armonia e assonanza concorrono fortemente a intessere una narrazione profonda ed intimamente legata all’animo umano che è la chiave contemporanea per tendere verso l’affermazione e il successo commerciale di un centro benessere. - prosegue Micheli - Da queste premesse di fondo l’opera nasce e ha modo di realizzarsi solo quando esiste fra committente e progettista una vision, un approccio concettuale incredibilmente convergente che diventa una sorta di “fusione” d’intenti. Vivere un’esperienza connessa alla dimensione dell’opera nel centro benessere significa infatti trovarsi in un luogo improbabile, anticanonico, costruito attraverso la scomposizione degli stereotipi e la neo-composizione di insiemi contenutistici e segnici appartenenti al presente-futuro, provenienti da una voce estremamente distintiva, penetrante, coinvolgente, in una parola, mai ascoltata-vista-vissuta: altra. - conclude Simone Micheli - La Spa come opera è uno spazio che grazie alle proprie caratteristiche distintive, a verità contenutistiche ed espressive connesse alla dimensione dell’unicità, è in grado di trasformare l’esperienza vissuta in attiva memoria e dunque in grande volano comunicativo

I grandi oggetti, frutto della collaborazione di Micheli con selezionate e prestigiose aziende, (Aquaspecial - wellnessindustry, Biffi Luce, Branchetti by B & S Italian Group, Cordivari Design, Crystal Concrete by Lang, DMP Electronics, Essenza - La finestra tutto vetro, Esthec, Floorbamboo - filosofia orientale, design italiano, Gedy, Grohe, Jacuzzi Europe, La Beauté, Lemi Group, Mood Milano, Oikos - colore e materia per l’architettura, Piazzetta, Stilopress Group, Stone Italiana, Tecnowell - The Wellness Group, Vetreria Bazzanese) punteggiano la Design Library e grandi schermi proiettano le loro storie, profumi e gusti si mescolano infondendo nelle menti dei visitatori il desiderio di provare e toccare con mano la sostanza del benessere..

Nel corner firmato Grohe, ad esempio, progettato e realizzato appositamente per la mostra, i prodotti presentati sono il sistema doccia Grohe f-digital deluxe e il rubinetto per il trattamento dell’acqua Grohe blue. Di Technowell troviamo Warmwood, che, su disegno di Simone Micheli, è reinterpretazione contemporanea della sauna finlandese.

Stonebathwear è tra i prodotti utilizzati da Simone Micheli per i suoi progetti: è un sistema in cui la pavimentazione del bagno e la doccia sono un pezzo unico. realizzato in quarzo ricomposto dall’azienda d’avanguardia Stone Italiana. Esthec terrace, invece, è un sistema di doghe in materiale composito studiato per l’outdoor. solido, resistente, ecosostenibile e leggero: è disponibile in sette colori declinati in tre tonalità diverse.

In mostra ci sono anche i radiatori ultrasottili di soli 7 mm di spessore, che si chiamano sfere, sembrano elementi di decoro, e, progettati da Simone Micheli, sono realizzati in acciaio al carbonio colorato da Cordivari.

I trattamenti materici e cromatici di Oikos, poi, rivelano tutta la loro versatilità nella declinazione dell’universo contract, un settore in cui la personalizzazione è diventata una richiesta sempre più frequente da parte dei progettisti.

Essenza mette in mostra la evoluzione del serramento: il profilo di alluminio del telaio, infatti, si veste di lucida trasparenza e il vetro diventa una lastra uniforme dalle proprietà riflettenti.

E’ in lucida maiolica bianca, infine, la stufa e 929t prodotta da Piazzetta. la cui caratteristica forma circolare si apre a corolla nella parte terminale.

L’allestimento della mostra ambienta, all’interno di originali display espositivi, un racconto fatto di immagini suggestive e studiati accessori che rappresentano un supporto indispensabile alla natura tecnologica degli spazi progettati.

Concluso il periodo espositivo, la mostra proseguirà attraverso la pubblicazione digitale di un e-book in lingua italiana, inglese, russa, cinese.

Info: SPA World by Simone Micheli - DesignLibrary, Via Savona 11/via Tortona 4. Milano - fino al 15 maggio 2015 - www.simonemicheli.com.

Giovanni Scotti

 Versione stampabile




Torna