Quattro Camere di Commercio, 36 imprese, 8 territori, 16 designers e 26 nuovi progetti di arredo urbano, outdoor, accessori, salute, arredo, tavola, illuminazione e rivestimenti, ripensati e interpretati secondo criteri di sostenibilità, accessibilità e riciclo.

Per commercializzarli: Acciuga Design, una piattaforma di e-commerce destinata alla casa.

Nasce la nuova collezione della VII° edizione di Rethinking The Product: qualità, innovazione, sostenibilità, tecnologia, network tra imprese.

Parole chiave per dare slancio a nuove idee, realizzarle e promuoverle sui mercati internazionali.

Promosso da quattro Camere di Commercio, Lucca, Pisa, Prato e Terni, aperto come sempre alle aziende dei territori, da quest’anno è s tato allargato anche ad aziende di tutto il terri torio nazionale.

Rethinking The Product è un progetto organizzato dalle Camere di Commercio di Lucca, Pisa, Prato e Terni con il tutoraggio artistico dell'Accademia Italiana di Firenze, e il coordinamento nel progetto di Walter Conti, capo dipartimento del corso di laurea di Graphic Designer presso Accademia Italiana e dal designer Tito La Porta che hanno lavorato fianco a fianco con giovani designer e designer professionisti.

Come di consueto Rethinking the Product prevede lo sviluppo di nuovi prodotti realizzati dalle aziende su progetto di giovani designers con il tutoraggio di un product manager. Un progetto che prevede un percorso di cresci ta fatto di scambio, di confronto di collaborazione e scambio di know how fra aziende di segno diverso impegnate in progetti capaci di portarle su nuovi mercati .

Quest’anno una grande novità: “Acciuga Design” La possibilità di inserire il prototipo, ormai diventato “prodotto”, all’interno di una piattaforma di e-commerce dedicata al design nell’arredo casa. Aperta a designers e a produttori innovativi che abbiano voglia di sperimentare nuovi materiali e forme, tecnologie di produzione più ecologiche e solidali.

“Acciuga Design” questo il nome del portale internazionale di e-commerce dal sapore internazionale è nato attorno a designer e produttori ma anche artisti, creativi, semplici appassionati della bellezza e del gusto, senza limiti mentali o di settore, se non la ricerca dell’eccellenza in ogni sua espressione.

Un’edizione interessante questa RTP 2014, con proposte innovative date da un mix di nuovi materiali e tecnologie unite a idee fresche legate anche a nuovi usi, nuove abitudini, nuovi valori e necessità di vita. Riciclo, recupero, tecnologie intelligenti, risparmio energetico, ambiente, socialità, accessibilità, convivialità, moda, tendenze dal mondo, rispetto per la cosa pubblica, tutto questo si vede nel gruppo di prodotti di questa settima edizione di RTP.

Nuovi Consumi e nuovi modi di consumo- Outdoor, Accessibilità per tutti, Casa confortevole e consapevole, sono i 4 grandi contenitori che a loro volta contengono sottoclassi di prodotti.

Molti sono i progetti innovativi dedicati alla casa, fra arredo, illuminazione, tavola e outdoor. Proposte intelligenti che guardano ad estetica e consumi , materiali antichi e nuove esigenze, tecnologie e nuovi materiali, ma anche a nuovi e diversi modi di utilizzare la casa, la tavola, lo spazio.

Molto interessanti anche alcune proposte che mediano fra estetica e accessibilità, come Esoscheletro, cioè il rivestimento esterno di uno strumento riabilitativo dove il design porta un contributo di naturalezza.

Così come interessante è un supporto per la mobilità domestica, spogliato dalla fredda connotazione medicale e trasformato in un divertente mobile- consolle- tavolino portaoggetti.

Interessanti contributi di attrezzature per l’arredo urbano, con Connessa, una seduta pubblica integrata, un elemento di congiunzione fra il frui tore e l 'ambiente ci rcostante, dotata di punti di ricarica dei dispositivi mobili e punto d’informazione cittadina, e che di notte diventa una linea luminosa che definisce un segno nello spazio in cui è inserita. Proposte anche per la vendita di piante verdi nella grande distribuzione con un espositore ecologico e semplice da assemblare, usare e riciclare, con una forte caratterizzazione del brand a favore di una relazione diretta con il consumatore finale.

Non poteva mancare l’attenzione agli animali domestici, nuovi grandi protagonisti , con un progetto che mixa moda e sicurezza, un collare moda in stoffa con ciondolo decorativo dotato di chiavetta USB con i dati dell’animale e ancora: un prodotto glam dedicato al rispetto delle regole, un utilissimo posacenere portatile e pieghevole da borsetta. E, a testimoniare un’abitudine sempre più diffusa di utilizzo della bici per spostamenti ci ttadini con destinazioni varie e differenziate, ecco fra i progetti anche un ”abito” attrezzato per bicicletta, declinato in diverse modalità d’uso.

Per la casa molti i progetti che spaziano dall’arredo all’illuminazione, dai rivestimenti alla tavola.

Mobili contenitori “scolpiti” in 3D, divani automatizzati, tavolini e librerie in materiali tradizionali come cotto e ferro e pietra, sedie in materiali plastici di ultima generazione, specchi con dispositivi touch per allarme, temperatura e tempo, fino a vasi con prese d’illuminazione multipla incorporate, perfetti per il prossimo Natale, mensole modulari e lampade. Lampade da terra che diventano anche appendiabiti, piantana con luce regolabile da una spi rale gestibile manualmente, lampade - ricarica cellulari, sospensioni in cartone riciclato, lampade realizzate con scarti di bottiglie di plastica.

E infine per la tavola contenitori per uovo alla coque e una proposta complessiva per una bottiglia di olio di nicchia e di qualità.

  • img1
  • img2
  • img3
  • img4
  • img5
 Versione stampabile




Torna