Tre mesi di appuntamenti, escursioni, fotografia e birdwatching per scoprire paesaggi incontaminati e un patrimonio faunistico unico. Nel Parco del Delta del Po Emilia-Romagna è tornato, dal 21 marzo al 22 giugno, “Primavera Slow” il più grande evento italiano dedicato alla natura e alla biodiversità. La manifestazione è stata presentata lo scorso 11 marzo, nel corso di una conferenza stampa al Crowne Plaza Milan City Hotel di Milano, alla quale è seguito l’evento Tesori del Gusto: un aperitivo con presentazione delle eccellenze enogastronomiche dell’Emilia Romagna e una cena a base di prodotti tipici emiliano-romagnoli accompagnata da performance artistiche e musicali.

Presenti alla conferenza stampa Liviana Zanetti, presidente APT Servizi; Massimo Medri, presidente Ente di gestione per i Parchi e la Biodiversità - Delta del Po; Fulvio Capria Mamone, presidente nazionale LIPU; Armando Maniciati, vice presidente AFNI - Associazione Fotografi Naturalisti Italiani; Marco Fabbri, sindaco del Comune di Comacchio (Fe); Lorenzo Marchesini e Angela Nazzaruolo - Presidente e Coordinatrice GAL DELTA 2000.

Davvero ricco il calendario di eventi di Primavera Slow, a partire dalle escursioni nei luoghi più suggestivi del Parco - 256 a piedi, 184 in bici, 46 a cavallo e ben 548 in barca – fino alle proposte per gli appassionati di birdwatching, che potranno osservare e fotografare le molte specie presenti sul territorio e per i buongustai che avranno molte occasioni per degustare i prodotti tipici del territorio. Molte le iniziative riservate a bambini e ragazzi che potranno avvicinarsi alla natura e alla fauna del Delta, grazie a una serie di divertenti laboratori didattici.

Nel corso dei tre mesi ci saranno poi una serie di eventi speciali imperdibili a cominciare dal tradizionale appuntamento con i Green Days, nella bella cornice della Pineta di Classe e del Parco I maggio (località Fosso Ghiaia, Ravenna). Due fine settimana dedicati alla buona cucina a base di un tubero d’eccellenza: il tartufo. Momento clou dei Green Days sarà, infatti, la XXXVI Sagra del tartufo con il mercato di prodotti tipici, punti di degustazione, gare, test dimostrativi e prove di ricerca con cani addestrati.

Dal 18 al 21 aprile sarà la volta di Pasqua Slow, un’occasione per trascorre le vacanze pasquali partecipando a escursioni, laboratori didattici ed eventi culturali in alcuni dei siti naturalistici più interessanti del Parco. Da non mancare le passeggiate notturne per riconoscere i suoni e i canti degli animali – novità di questa edizione – e i viaggi in trenino elettrico sulle tracce del celebre Cervo della Mesola.

Un altro grande evento di Primavera Slow sarà la VII edizione della Fiera Internazionale del Birdwatching e del Turismo naturalistico a Comacchio (Fe) dall’1 al 4 maggio.

Questa Fiera è il fiore all’occhiello di Primavera Slow in quanto è proprio con il birdwatching che ormai 10 anni fa è iniziato il percorso di scoperta e promozione del territorio. - ha detto Lorenzo Marchesini, Presidente del Gal Delta 2000 - Un territorio che, con la sua varietà di habitat, arriva ad ospitare sino a 300 diverse specie di volatili ed è una delle destinazioni europee più importanti per il Birdwatching, che rimane l’icona del Parco.

La Fiera ospiterà anche iniziative ed eventi per promuovere il Grande Delta verso il MAB (Man and Biosphere) UNESCO.

La candidatura del Parco come MAB UNESCO sotto il nome di Grande Delta - afferma Massimo Medri, Presidente del Parco del Delta del Po - è l’occasione per rendere il Parco una delle maggiori attrazioni turistiche a livello nazionale. Questa operazione avrebbe certamente una ricaduta positiva sull’indotto, e quindi sull’economia, dell’intera zona.

Oltre ai padiglioni espositivi dedicati ad ottica, fotografia, editoria specializzata, abbigliamento sportivo, Biodiversità e Slow Tourism, i visitatori potranno provare sul campo le migliori attrezzature per la fotografia e per il birdwatching ma anche partecipare ai numerosi eventi collaterali. Ad arricchire l’ampia proposta della Fiera ci saranno, infatti, escursioni laboratori didattici, incontri con fotografi e birdwatcher di fama internazionale in collaborazione con EBN Italia, convegni, degustazioni e molto altro. Novità dell’edizione 2014 saranno: il padiglione Green Jobs, dedicato alle professioni verdi ed ai settori della Green Economy e il padiglione BIRDWILDE che ospiterà le destinazioni europee più accattivanti per il birdwatching e un incontro internazionale tra i BBTL (Blogger Birdwilde Tour Leader) provenienti da Associazioni Birdwatchers, Wildelife, Sealife.

Tra gli altri eventi da non mancare, il 2 giugno, Slowemotion, la Giornata Verde, a cura dell’Unione Appennino e Verde, nel corso della quale ci sarà una vasta scelta di escursioni e visite guidate in tutte le zone del Parco, da Ferrara a Ravenna.

Gli eventi di Primavera Slow continueranno fino al 22 giugno, con una serie di interessanti iniziative aperte agli amanti della natura e del buon vivere. Per tutta la durata dell’evento sarà inoltre possibile acquistare la Comacchio Museum Pass, un biglietto cumulativo per i principali musei della cittadina, il Museo della Nave Romana, la Casa Museo Remo Brindisi e la Manifattura dei Marinati e fare un’escursione in barca nelle suggestive Valli di Comacchio.

Info, programma completo degli eventi: DELTA 2000 - tel. 0533 57693/4 - www.podeltabirdfair.it - www.primaveraslow.it.

 Versione stampabile




Torna