In Veneto, c’è una terra benedetta, quella che si distende tra Conegliano e Valdobbiadene, quell’Altamarca trevigiana che si potrebbe definire il giardino di Venezia, che, tra dolci colline terrazzate e minuscoli paesi, propone  antiche abbazie, ricordi d’autore di celebri artisti, tesori vari e talenti dell’enogastronomia. Da quelle dolci colline, disegnate dalle linee regolari dei filari, nasce il celebre Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore, che nel 2010 ha ottenuto la Docg, un riconoscimento che lo colloca tra i maggiori vini d’Italia, identificato non solo nel suo vitigno, ma anche in un preciso territorio. Con la Docg il territorio é diventato così il patrimonio più importante e prezioso, insostituibile per raggiungere una precisa qualità, garanzia assoluta per il mercato e il consumatore, un ambiente straordinario che ambisce al riconoscimento di Patrimonio Unesco. Le Prealpi proteggono le colline del Prosecco dagli eccessi meteorologici: felicissime e irripetibili condizioni climatiche e la sinergia fra uomo, viti e territorio hanno fatto del Prosecco uno dei vini italiani più apprezzati, leggero e versatile, perfetto come aperitivo, ma anche a tutto pasto e in grado di accompagnare le pietanze della cucina mediterranea ed internazionale. Anche quest’anno il Prosecco è protagonista della Primavera del Prosecco Superiore, giunta alla 17ma edizione, che metterà in mostra il meglio della produzione enologica locale coinvolgendo oltre 400 aziende: una maratona enogastronomica di 4 mesi, una stagione intrigante, ricca di offerte culturali, sportive e gastronomiche, che, come sempre, promette esperienze ad alto livello, che si concluderanno con la premiazione dei Vini Campione della Primavera, futuri ambasciatori dell’evento nel mondo. La Primavera del Prosecco Superiore è l’occasione migliore per conoscere da vicino anche tanti altri prodotti di nicchia della tradizione enologica collinare quali il Cartizze Docg, il Refrontolo Passito Doc, il Torchiato di Fregona Doc, il Colli di Conegliano Docg bianco e rosso e il Verdiso Igt, magari approfittando di uno dei tanti itinerari contenuti nei pacchetti turistici creati appositamente per la manifestazione. Ma la Primavera del Prosecco Superiore non è solo degustazioni: é un variegato susseguirsi di eventi uniti in un percorso tracciato da 16 Mostre del vino, che, fino a giugno, si svolgono nelle località vocate alla produzione di questo spumante, numero uno nella produzione enologica italiana. Le mostre porteranno in degustazione i migliori vini del territorio collinare in collaborazione anche con la Provincia di Treviso, la Comunità Montana delle Prealpi Trevigiane, l’Associazione Altamarca, la Strada del Prosecco e Vini dei colli di Conegliano e Vadobbiadene e il Consorzio Conegliano Valdobbiadene Docg. Grazie alla collaborazione con Amorim Cork Italia, che ha ideato e confezionato gli appositi 240 box, ogni mostra promuoverà il progetto Etico per la raccolta ed il recupero di tappi di sughero, contribuendo, così, alla riduzione dell’utilizzo di nuova corteccia di sughero per la produzione di tappi necessari nella fase d’imbottigliamento del celebre spumante italiano. Con la Primavera del Prosecco Superiore, fino a giugno, la bella stagione nella marca trevigiana è accompagnata da numerosi eventi enologici, gastronomici, sportivi e culturali, che hanno il loro fulcro nelle colline della Pedemontana. Undici comuni uniti in un grande percorso contraddistinto da un unico messaggio di saluto: Benvenuti nelle terre della Primavera del Prosecco Superiore - alla scoperta del Conegliano Valdobbiadene Docg. Dopo domenica 25 marzo e 15 aprile, anche domenica 29 Aprile le colline di Tarzo ospiteranno Tarzeggiando, la nuovissima passeggiata enogastronomica che unisce la scoperta del territorio con quella dei prodotti tipici locali. Chi ama le passeggiate tra i vigneti non può perdere il prossimo 6 maggio Sbecotando, che vede la zona del Verdiso al centro di un interessante itinerario enoturistico. Sulla stessa scia, tra paesaggio ed enogastronomia anche quest’anno ci sarà, domenica 27 maggio, RiveVive: i visitatori potranno così gironzolare per le ‘rive’ dove viene prodotto il celebre Prosecco Superiore assaggiando i prodotti tipici delle colline. Chiude la serie di eventi dedicati a prodotti e territorio il tour tra le cantine del Conegliano-Valdobbiadene Docg la celebre manifestazione del Canevando che quest’anno si terrà domenica 24 giugno. Fino al 15 aprile, a palazzo Sarcinelli di Conegliano (TV), è stato possibile visitare la mostra di pittura Bernardo Bellotto: il Canaletto delle corti europee, mentre progetto Vignarte provvede a raccogliere sulle colline numerosi artisti che scolpiranno i pali di testa dei filari creando dei veri percorsi artistici tra i vigneti. Anche quest’anno, migliaia di visitatori si daranno appuntamento alla Primavera del Prosecco Superiore, complice anche l’ampia offerta di eventi collaterali alle iniziative enologiche, quali la Treviso Marathon, dedicata agli appassionati del podismo, o la Prosecchissima e le tre Internazionali del Prosecco, per gli amanti del pedale. Non mancano nemmeno in questa diciassettesima edizione gli eventi artistici o ludici a carattere locale come il concorso scultoreo VignArte o la passeggiata tra i vigneti Rive Vive. Non ci resta che augurarvi un buon viaggio nel gusto e nei colori della Primavera del Prosecco Superiore! Per quanto riguarda gli eventi sportivi ancora in calendario segnaliamo, in particolare, l’MC Effetto Trial, il campionato Triveneto di Trial che si terrà il prossimo 13 maggio, e il Rabodirect Pro 12, il campionato professionistico di rugby che sabato 26 maggio vivrà il suo momento clou. Molti anche gli eventi per gli appassionati del pedale tra i quali spicca il Trittico del Ciclismo – Challenge 2012 (Internazionali della Primavera del Prosecco Superiore) che coinvolgerà in tre gare distinte, ma complementari, i territori di Col San Martino (1° aprile), Villa di Cordignano (9 aprile) e San Vendemiano (27 maggio), mentre per le famiglie e gli amanti delle tranquille pedalate all’aria aperta saranno ancora numerose le slow bike organizzate dall’associazione ViviBike che percorreranno i vigneti e i borghi della Pedemontana trevigiana. Quattro B potrebbero simboleggiare l’accoglienza di questa terra: Benvenuto, Buonvivere, Buongusto e Benessere. Chiunque riuscirà sicuramente a trovare una proposta adatta alle sue preferenze: pedalate all’aria aperta, che percorrono i vigneti e i borghi della Pedemontana trevigiana, ippovie, trekking, golf, tennis, volo a vela, parapendio, visite guidate nei luoghi d’arte, trattorie di campagna, ristoranti stellati, cantine aperte per degustare e brindare alla felicità. Arte e paesaggio si fondono qui, come nelle opere di Giorgione, Tiziano, Veronese, Cima, Palladio, Canova, panorami e borghi ancora oggi si riconoscono negli sfondi dei quadri, territori fermati nel tempo. Dai borghi piccolissimi ai centri più grandi, la Strada del Prosecco si snoda tra due mete. La punta est del territorio è Conegliano, dove il suo illustre cittadino Cima aveva trasfigurato nelle pale d’altare proprio il paesaggio riposante di queste colline. L’ultima tappa a ovest è Valdobbiadene, l’antica Duplavilis, tra i due rami del Piave, distesa ai piedi dell’altopiano di Pianezze, con ville, palazzi e campanili. Per apprezzare arte, natura, relax e buona cucina, sono stati preparati dal Consorzio di promozione turistica Marca Treviso anche speciali pacchetti turistici (prenotazioni@primaveradelprosecco.it). In particolare, l’Agenzia Ondaverde Viaggi ha ideato 6 distinte proposte: Week End Benessere, Week End Enogastronomia, Week End le Ville Palladiane, Week End Sport e Natura ed Esperienza sensoriale tra arte, paesaggio e gusto. Tutti i dettagli sono disponibili nell’apposita pagina del sito internet della manifestazione (http://www.primaveradelprosecco.it/proposte-di-soggiorno.asp). Grazie al servizio Booking on-line che consente di prenotare ristoranti e alberghi direttamente sul sito della Primavera del Prosecco - www.primaveradelprosecco.it - sarà sufficiente un click per essere catapultati nel fantastico mondo Prosecco Superiore e con il Progetto Accoglienza si può scegliere fra alberghi, B&B, agriturismi, ristoranti, trattorie, locande, affittacamere ed anche una country house. Gli ospiti delle strutture, che espongono il Marchio Primavera del Prosecco Superiore, possono entrare nella speciale atmosfera della manifestazione ricevendo in omaggio dei buoni degustazione gratuita da consumare presso una delle 16 mostre della rassegna. Come già avvenuto nelle precedenti edizioni non mancheranno i preziosi Info Point. Nei corner informativi, quest’anno, le informazioni utili per vivere davvero al Primavera del Prosecco Superiore vengono fornite dagli studenti degli Istituti Verdi di Valdobbiadene e Da Collo di Conegliano. Buon viaggio … godetevi il gusto e i colori della Primavera del Prosecco Superiore! Info: www.primaveradelprosecco.it  www.altamarca.it

Giovanni Scotti

  • img1
  • img2
  • img3
 Versione stampabile




Torna