A partire dal weekend del primo avvento, il 28-29 novembre, tutti gli svedesi mettono i candelabri dell’avvento sui davanzali e appendono lampade a forma di stella nelle finestre. I ristoranti servono il buffet natalizio, “julbord”, con tutte le specialità svedesi come aringa, salmone, polpette con salsa di mirtilli rossi, gratin di patate e acciughe, prosciutto cotto marinato in forno e servito con senape. Suggestive sono le crociere in battello nel lago di Mälaren o negli arcipelaghi di Stoccolma e Göteborg con buffet a bordo. Gli svedesi amano cantare e i concerti natalizi sono perciò importanti e numerosi, come anche quelli di Santa Lucia nei giorni 11- 13 dicembre. I primi mercatini natalizi aprono e offrono tutti i tipi di oggetti d´artigianato: gnomi “tomtar” in tutte le misure, il caprone di Natale in paglia, candele e portacandele, decorazioni per l’albero di Natale, caramelle e dolci tradizionali come "saffransbullar" – piccole brioche allo zafferano - e "pepparkakor" - biscotti allo zenzero, cannella e garofano. Dappertutto si diffonde il profumo del “glögg”, il vino brulé svedese, servito con uvette e mandorle, una vera bontà quando fuori fa freddo.

A Stoccolma i mercatini di Natale sono numerosi sia in città che nei dintorni. Ecco i più conosciuti: sulla piazza Stortorget nella Città Vecchia, troviamo un mercato piccolo ma ricco di atmosfera quando il buio cade sopra la città: aperto ogni giorno 21/11-23/12; nell’interessante museo all’aperto Skansen, con i venditori vestiti in costumi dell’epoca: 28-29/11, 5-6 e 12-20/12; nel parco più centrale della città Kungsträdgården: 27-29/11 e 4-22/12; e 27-29/11 nella stalla reale Hovstallet dove numerosi artigiani venderanno i loro prodotti come vestiti di pelle di pecora, candele fatte a mano, formaggi, pesce affumicato, dolci – chi vuole può anche vedere i cavalli e le carrozze reali. Per chi desidera scoprire i dintorni della capitale: a solo 20 minuti dal centro si trova la residenza reale, Drottningholm (patrimonio mondiale dell’Unesco), dove il 5-6/12 ha luogo un mercatino nel cortile del palazzo. Se è una bella giornata vale la pena fare un’escursione nell’arcipelago all’isola di Sandhamn, dove Mikael Blomkvist nella triologia Millennium si rifugia per scrivere in tranquillità. Il 5-6/12 vi ha luogo un mercatino e per chi vuole pernottare sull’isola l’hotel Seglarhotellet offre un speciale pacchetto Natale. Poi accanto al castello di Steninge vicino alla pittoresca Sigtuna, la città più antica ancora esistente, poco a nord di Stoccolma e a 15 minuti dall’aeroporto, viene allestito un bellissimo e molto grande bazar nella vecchia stalla:14-23/12. www.stockholmtown.comwww.sandhamn.com - www.steningeslott.com - www.svenska.slottsmassor.se.

A Göteborg dentro il parco di divertimento Liseberg troviamo il mercatino natalizio più grande e più spettacolare del Paese, illuminato da cinque milioni di lucine, e che quest´anno, in occasione del decimo anniversario, sarà ancora più sfavillante. Impossibile non trovarlo: basta seguire "il Viale della Luce", addobbato con 3,5 chilometri di effetti luminosi all´avanguardia, che va dal porto lungo il viale principale Avenyn fino davanti a Liseberg. La prima parte del “Viale” verrà illuminata a partire dal 13 novembre, mentre l’11 dicembre si accendono tutte le figure luminose che quest’anno rimangono fino a Capodanno compreso! A Liseberg si può curiosare tra un’ottantina di bancarelle che vendono oggetti natalizi, candele, specialità gastronomiche, artigianato svedese, pelle di renna e così via, si può pattinare sulla pista di ghiaccio, sono aperte attrazioni per bambini, ristoranti dove mangiare il buffet di Natale, prendere un aperitivo nel bar di ghiaccio, e dappertutto si sente musica e canti natalizi. Aperto: 13-15/11, 20-22/11, 27-29/11, 2-6/12, 8-23/12. www.liseberg.se. - Nel quartiere pittoresco Haga, il più antico della città, ha luogo un mercatino tradizionale con 60-70 bancarelle il weekend del 28-29/11, 5-6, 12-13 e 19-20/12; nell’edificio più antico di Göteborg Kronhuset troviamo un bazar tradizionale, aperto 28/11-13/12, mentre nel centro commerciale Nordstan una quarantina di bancarelle vendono prodotti di artigianato di tutti i tipi ma anche oggetti di design innovativo, aperto ogni giorno dal 13/11 fino al 30/12. Per chi vuole combinare città e campagna, proponiamo di passare una notte al castello di Thorskog 40 km a nord di Göteborg, decorato per Natale come in una favola. E per un buffet natalizio tradizionale non mancare una visita alla piccola e romantica tenuta di Råda Säteri a soli 10 minuti dal centro di Göteborg (dal 27/11 al 22/12). - www.radasateri.se  www.thorskogsslott.se. www.goteborg.com - www.west-sweden.com.

A Malmö, facilmente raggiungibile da Copenaghen in treno o dal suo aeroporto, il 29 novembre si inaugurano i festeggiamenti natalizi, l’accensione delle luminarie dell’albero sulla piazza Gustav Adolfs torg e varie attività di intrattenimento. Per tutto il mese di dicembre la città sarà vestita a festa e proporrà differenti mercatini di Natale come quello accanto alla piazza Gustav Adolfs torg, 29/11-23/12, dove nelle casette rosse si possono acquistare oggetti di artigianato in vari materiali e tante specialità gastronomiche natalizie, compresi piatti caldi da gustare al momento. 4-6/12 si terrà un tradizionale mercatino di Natale pieno di atmosfera nel maniero di Katrinetorp, un maniero ottocentesco perfettamente conservato nella zona sud di Malmö. Si possono acquistare oggetti di artigianato, specialità gastronomiche, antichità; si balla intorno all’abete, ci saranno i cori natalizi. Il 5 dicembre si festeggia al Koggmuseet, un ambiente medievale con due repliche di navi mercantili di quel periodo (tra cui quella più grande al mondo, da non mancare l’occasione di salirci a bordo), con attività per bambini, intrattenimenti e spettacoli. www.malmo.se/turism.

13 dicembre. Santa Lucia - a tradizione più amata in tutto il Paese nel periodo prenatalizio è la festa di Santa Lucia che si festeggia in tutta la nazione in un modo completamente diverso da quanto avviene in certe regioni italiane. In casa, a scuola, al lavoro, una ragazza viene scelta per rappresentare Santa Lucia, vestita di una lunga veste bianca con una fascia rossa in vita, ornata sul capo da una corona di candele, decorate con un intreccio di foglie di mirtilli rossi. Ovunque sfilano cortei con decine di ragazze in bianco (spesso vi sono anche ragazzi!) e tutti insieme cantano inni natalizi e altri dedicati al ritorno della luce. A Stoccolma si tengono concerti di Lucia nella maggior parte delle chiese; nel Duomo Storkyrkan l’11 e il 12 dicembre. Al museo all’aperto Skansen tutti possono partecipare a questa manifestazione insolita: ci sono diverse sfilate il 13 dicembre sia in uno degli antichi edifici sia nella chiesa Seglora e poi alle ore 16 arriva dal centro città la Santa Lucia di Svezia in carrozza con alcune delle sue damigelle per cantare insieme con un grande coro sul palco principale di Skansen. Sono molto suggestivi anche i due concerti del 13 dicembre nella grande arena di Globen con cantanti giovani vestiti di bianco con candele nella mano che riempono completamente l’arena. L’incoronazione della Santa Lucia di Göteborg avviene invece la sera del 12, seguita da un concerto tradizionale nella chiesa Vasakyrkan. A Malmö la Santa Lucia locale attraversa la città il 13 in carrozza con il suo corteo fino alla piazza Stortorget, dove poi alle ore 17.30 tutti cantano dal balcone della residenza del governatore della regione.

Moderna Museet - Il 26 dicembre 2009 aprirà a Malmö il secondo Moderna Museet, il Museo d’Arte Contemporanea svedese. Si tratta di una nuova arena di levatura internazionale per l’arte contemporanea: bisognerà infatti spingersi molto a sud della Scandinavia, fino ad Amsterdam o Düsseldorf, per trovare una raccolta d’arte moderna di calibro e vastità paragonabili a quella del Moderna. In collaborazione con la sede centrale del Moderna Museet, la filiale di Malmö proporrà ogni anno tre mostre maggiori, in cui i classici moderni si alterneranno all’arte contemporanea. La collezione permanente sarà costituita da 100 opere provenienti dalla collezione del Moderna Museet. Sono in fase di ideazione interessanti programmi didattici per bambini e ragazzi. Il progetto per la ristrutturazione dell’esterno dell’edificio e la nuova sistemazione degli interni della vecchia centrale elettrica risalente al 1901, è stato affidato ai premiati architetti Tham & Videgård Hansson. La mostra di apertura sarà Luc Tuyman Against the Day (26/12-25/4 2010), uno degli artisti più apprezzati della sua generazione (classe 1958); poi Astrid Svangren (26/12-21/3 2010) e vedremo anche le opere delle collezioni del Moderna Museet in una mostra sugli anni Sessanta (26/12-21/11 2010). L’istituzione vanta una buona raccolta di arte moderna dei primordi, tra cui i primi collage di Picasso; alcuni tra i migliori disegni di Mirò e diverse opere di De Chirico. Particolarmente interessante è la sezione dedicata al Surrealismo e inoltre il Moderna possiede la seconda o terza migliore raccolta di opere di Marcel Duchamp. Il Moderna Museet Malmö avrà una superficie espositiva totale di 809,5 mq e un laboratorio didattico-pedagogico di 107 mq. s.alsterhag@modernamuseet.se - www.modernamuseet.se.

Mostra cinematografica su ghiaccio - Dal 18 al 29 novembre lo Stockholms Filmfestival festeggia i suoi vent’anni con la prima proiezione assoluta di pellicole su schermo di ghiaccio. Quattro film saranno proiettati gratuitamente all’aperto. Lo schermo, realizzato con ghiaccio purissimo proveniente dal fiume lappone Torne Älv, misura 3,5 x 4,8 metri e pesa poco più di dieci tonnellate. Il ghiaccio è stato prelevato a marzo a –24° e il 20 novembre verrà trasportato a sud per essere sistemato nel pieno centro di Stoccolma. Quest’anno il festival offrirà un’attrazione in più agli spettatori: i ”Film sul Tappeto Rosso”. La proiezione di una decina di film sarà preceduta da una breve cerimonia in cui verrà srotolato il tappeto rosso su cui sfileranno il regista o uno degli attori protagonisti; nell’atrio sarà offerto un aperitivo e inoltre il biglietto per questi eventi speciali sarà accessibile a tutti a un costo di sole 130 Corone Svedesi. In cartellone più di 170 pellicole provenienti da più di 40 paesi. Nel corso degli anni il Festival svedese si è distinto per svariati motivi: intanto nel 2002 è il primo a creare un ”internet festival”; poi nel 2006 è di nuovo primo al mondo a istituire la sezione in concorso ”Mobile Movies”, dedicata ai film prodotti per e con telefono mobile; infine nel 2007 il festival si focalizza sulle attività online invitando registi e pubblico a creare film online. www.stockholmfilmfestival.se/press

Sulle orme di Nobel - Gli occhi di tutto il mondo sono puntati sulla capitale svedese il 10 dicembre quando ci vengono consegnati i prestigiosi premi Nobel (tranne il Nobel per la pace, consegnato a Oslo). Perché non andarci di persona per scoprire i luoghi legati al grande Alfred Nobel (nato a Stoccolma nel 1833) e ai festeggiamenti? La consegna dei premi ha sempre luogo nel Conservatorio, Konserthuset, eretto nel 1924-26 dall’architetto Ivan Tengbom, uno degli edifici più importanti nello stile neoclassico svedese. La sera della premiazione tutti gli invitati si trasferiscono poi al Municipio, lo Stadshuset, per il maestoso banchetto. Lo Stadshuset, (dove tutti i giorni ci sono visite guidate) è un ottimo esempio dello stile nazional-romantico svedese e fu costruito su disegni di Ragnar Östberg nel periodo 1911-1924, ma l’architetto si lasciava anche ispirare dai suoi viaggi che faceva in Italia: ne è un  esempio la grande Sala Blu, dove i 1.200 ospiti mangiano, con le sue colonne attorno come in una grande piazza. Nella Sala Dorata dove invece si balla fino a tardi, le pareti sono coperte da mosaici fatti di 19 milioni di tessere d’oro realizzate a Venezia. Al Museo Nobel, situato nella città vecchia, troviamo una mostra permanente sul premio Nobel, su Alfred Nobel, sui vincitori e le loro visioni, in più varie esposizioni temporanee. Chi desidera respirare l’atmosfera del passato può inoltre visitare la zona dove si trova la ex fabbrica Nobel a soli 15 minuti dal centro, sul mare a Vinterviken, dove tutto è iniziato e dove fondò nel lontano 1864 la prima società che produceva nitroglicerina. Oggi gli antichi spazi vengono usati per ricevimenti vari, ma c’è anche un caffè aperto al pubblico dove i nuovi proprietari inoltre organizzano delle mostre. Ma le bontà che si mangiano durante il banchetto Nobel sono solo per gli ospiti allo Stadshuset? No! Il ristorante del Municipio, Stadshuskällaren, serve su prenotazione tutti i menu storici consumati durante le premiazioni Nobel dal 1901 in poi e sull’autentico servizio riservati agli invitati alla prestigiosa serata! E poi dove dormire? Ma naturalmente al Grand hotel di fronte al Palazzo Reale dove tutti i premiati pernottano. www.nobelmuseum.se - www.stockholmtown.com - http://citybreak.visitsweden.com/it/home-of-the-nobel-prize/.

Fotografo in mostra a Göteborg - Dal 7 novembre al 10 gennaio 2010 sarà esposto all’Hasselblad center Robert Adams – Premio Hasselblad 2009. Robert Adams è uno dei fotografi più significativi e influenti dei nostri tempi. In uno spirito di documentazione oggettiva Adams ha documentato negli ultimi quarant’anni quasi esclusivamente il modo in cui le attività umane hanno segnato il paesaggio nel West americano: www.hasselbladfoundation.org.

I voli per la Svezia sono ora numerosi.Oltre alla compagnia di bandiera, la SAS (www.flysas.it) che collega varie città italiane con Stoccolma, Göteborg e Copenaghen/Malmö, le città svedesi sono raggiungibili con voli non stop con easyJet (Milano/Stoccolma e Copenaghen/Malmö, www.easyjet.com), Ryanair (Milano/Roma/Venezia – Stoccolma e Göteborg, www.ryanair.com) e Norwegian (certi periodi dell’anno: Roma-Stoccolma e Pisa-Copenaghen, www.norwegian.com).

Ulteriori informazioni: www.visitsweden.com

 Versione stampabile




Torna