Dopo la straordinaria corrida in Messico (4 aprile - Città del Messico / Plaza de Toros) e in Spagna (17/18 luglio - Madrid / Plaza de Toros de las Ventas), una sensazionale samba in Brasile (3 maggio - Rio de Janeiro / Sambodromo), un selvaggio rodeo negli USA (14 giugno - Texas / Fort Worth Stockyards) e una lotta scoppiettante nella cava mineraria della Ruhr in Germania (16 agosto - Wuppertal / Steinbruch Oetelshofen), il Red Bull X-Fighters 2008 ha fatto l’ultima emozionante tappa in Polonia.

Sabato 6 settembre a Varsavia nello Stadion X-lecia 35.000 spettatori hanno festeggiato lo spagnolo Dany Torres, che ha vinto l’ultima tappa della Red Bull X-Fighters serie 2008, strappando la vittoria a Robbie Maddison (AUS), e lo svizzero Mat Rebeaud, che ha celebrato il titolo di campione finale con un terzo posto. Vincendo le gare di Città del Messico, Fort Worth, Madrid e Wuppertal, il 26enne si è aggiudicato la vittoria nel ranking totale dei Red Bull X-Fighters 2008 in maniera impressionante. Solo a Rio de Janeiro (BRA) aveva vinto l’americano Jeremy Stenberg, battendo Rebeaud.

Nella nuova supersessione che si è tenuta per la prima volta in esclusiva mondiale, quattro squadre di tre piloti hanno concorso nelle discipline Step Up, Speed&Style, Quarterpipe Jam e Classic FMX. L’eroe FMX Travis Pastrana è tornato sulle scene per una notte per conquistare il primo posto con il “team Renner” (Ronnie Renner/USA, Travis Pastrana/USA, Thomas Pages/FRA), seguito dal “team Rebeaud” (Mat Rebeaud/CH, Jeremy Lusk/infortunato/USA, Mike Mason/USA), “team Maddison” (Robbie Maddison/AUS, Myles Richmond/USA, Gilles Dejong/BEL) e “team Oglaza” (Bartek Oglaza/POL, Libor Podmol/CZE, Dany Torres/ESP).

Adesso possono anche demolire lo stadio. Questo è stato l’addio ultimativo – non c’è niente che possa battere quest’esperienza come saluto finale – hanno detto all’unisono Mat Rebeaud e Travis Pastrana.

Adesso, infatti, lo storico “Stadion X-lecia” (Stadio della Decade), riaperto, per la prima ed ultima volta dopo oltre 20 anni, sarà smantellato per far posto ad un’arena multiuso in vista dei prossimi campionati europei di calcio, che si terranno in Polonia ed in Ucraina nel 2012. Lo Stadio della Decade era stato costruito sulle rovine di Varsavia, negli anni cinquanta, per celebrare i dieci anni del regime comunista in Polonia, diventando un orgoglioso esempio della forza costruttiva della Polonia. Lo stadio, infatti, era stato realizzato in soli 11 mesi, conquistando il Record del Mondo nella categoria grandi costruzioni. Tutti i tipi di eventi, sportivi e culturali, come concerti, festival ed anniversari, si sono svolti al suo interno. Dopo un periodo di gloria, nel 1983, lo stadio ha iniziato a deteriorarsi, e all’inizio degli anni Novanta è diventato uno dei più grandi mercati in Europa, il Jarmark Europa.

Classifica finale Red Bull X-Fighters Varsavia: 1. Dany Torres (ESP), 2. Robbie Maddison (AUS), 3. Mat Rebeaud (SUI), 4. Jeremy Lusk (USA) - Classifica generale finale Red Bull X-Fighters Serie 2008: 1. Mat Rebeaud (SUI/465 punti), 2. Dany Torres (ESP/345 punti), 3. Robbie Maddison (AUS/320 punti), 4. Jeremy Lusk (USA/320 punti)

Per maggiori informazioni: www.redbullxfighters.com.

  • img1
  • img2
  • img3
  • img4
  • img5
 Versione stampabile




Torna